Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Avellino e Provincia

Clan Graziano, chiesto oltre mezzo secolo di pena per 5 imputati

Pubblicato

in



, chiesto oltre mezzo secolo di pena per 5 imputati

Avellino. Oltre mezzo secolo la pena chiesta per i cinque imputati legati al clan Graziano di Quindici. I pm antimafia, Simona Rossi e Luigi Landolfi, hanno richiesto 14 anni per Fiore Graziano e Antonio Mazzocchi, 12 anni per Salvatore Graziano, 10 anni di reclusione per Domenico Desiderio e 9 per Ludovico Domenico Rega. L’operazione nell’agosto del 2019, quando i carabinieri del nucleo investigativo di Avellino, guidati dal capitano Quintino Russo, arrestarono i 5 imputati accusati di una serie di estorsioni e attentati intimidatori, porto e detenzione di arma, associazione a delinquere.

Tutti reati aggravati dal metodo mafioso. Nell’ordinanza c’era ampio spazio dedicato alla scarcerazione di Salvatore Cava, figlio del boss morto Biagio, finito subito nel mirino dei Graziano insieme alla madre Rosalba Fusco. Con un fucile di precisione, i killer dei Graziano si allenavano utilizzando un manichino. Lo ritrovarono nelle infinite campagne di Quindici, i carabinieri Cacciatori Puglia del Gargano ai quali avevano chiesto aiuto i colleghi di Avellino. Bianco, dalle sembianze femminili, residuo di una boutique visto che presentava anche un cinturino sul punto vita. Il fantoccio risultava stato colpito all’altezza del cuore, da due proiettili sparati con un fucile di precisione. Secondo la procura, il manichino sarebbe la conferma che gli esponenti del clan Graziano si addestravano al tiro di precisione.

 

Continua a leggere
Pubblicità

Avellino e Provincia

Covid Avellino: contagiati anche un 16enne e 14enne

Pubblicato

in

avellino contagiati 16enne e 14enne

Covid Avellino: contagiati anche un 16enne e 14enne. Si abbassa drasticamente l’eta media del contagio.Altri sette contagi da Coronavirus ad Avellino e sono sempre più giovani le persone che restano infette. E spunta il caso 3 operatori sanitari positivi al Covid 19 in due reparti.

 

L’Azienda sanitaria di Avellino ha comunicato ieri altri 39 contagi su 760 test analizzati. Continua a infoltirsi la quota di infetti nel capoluogo. Alla lista se ne aggiungono sette, tra cui due adolescenti. Hanno solo 14 e sedici anni i due giovanissimi rimasti contagiati.

Con i nuovi casi di ieri, il numero complessivo di contagi da luglio, con guariti e decessi, sale a 903. Mirabella Eclano conta 115 casi. Segue Cervinara con 107. Per Avellino sono 88. Poi Baiano (40), San Martino Valle Caudina (30), Frigento (29), Mercogliano (28), Montella (28), Sperone (26), Grottaminarda (24), Bonito (20). Ma la mappa del contagio attraversa l’intera provincia.

Intanto tornano le immagini delle ambulanze in attesa al Moscati. Pronto soccorso ancora una volta preso d’assalto, a contrada Amoretta, con l’arrivo di mezzi di soccorso con sospetti covid dal Nolano.

E spunta il caso 3 operatori sanitari positivi al Covid 19 in due reparti. L’ospedale da due giorni è off limits ai visitatori ed è allerta nei reparti di Cardiologia e Cardiochirurgia dove hanno scoperto di essere positivi al Covid 19 un dirigente medico (Cardiologia), un tecnico perfusionista (Cardiologia) e un’infermiera (Cardiochirurgia). Non sono chiare le circostanze del contagio, se avvenuto sul posto di lavoro o all’esterno.

Continua a leggere

Le Notizie più lette