Napoli 20enne senza biglietto picchia e ferisce due addetti ANM e una guardia giurata

Napoli. Ancora violenza nella metro di Napoli. Un ragazzo...

Meta di Sorrento, niente libero accesso alle spiagge pubbliche. Nuova ordinanza.

SULLO STESSO ARGOMENTO

Meta di Sorrento, niente libero accesso alle spiagge pubbliche. Nuova ordinanza. Verdi: “Provvedimento per tutelare la sicurezza ma così si violano i diritti dei cittadini. Occorre trovare soluzioni per garantire l’accesso alle spiagge a tutti. Noi ci candidiamo come volontari per controllare le spiagge.”

Una nuova ordinanza del 2 luglio emessa dal Comune di Meta regolamenta l’accesso alle spiagge, fino al 31 luglio, e di fatto ne limita l’utilizzo ai soli residenti.

PUBBLICITA

I punti fondamentali di tale ordinanza sono quattro:

-l’accesso alle spiagge libere è consentito solo ai residenti, a chi alberga in strutture ricettive e ai proprietari di seconde case;

-dal lunedì al mercoledì l’accesso agli stabilimenti dati in concessione è riservato ai residenti, a chi alberga in strutture ricettive e ai proprietari di seconde case;

-l’accesso agli stabilimenti balneari è concesso a chi è provvisto di abbonamento;

-dal giovedì alla domenica l’accesso agli stabilimenti balneari è consentito anche a chi ha effettuato la prenotazione.

“Si tratta di provvedimento che evidentemente vuol scongiurare che le spiagge vengano prese d’assalto come avviene ogni estate e si vuole quindi evitare situazioni di disordini e di pericoli.” –spiega Antonino Esposito, dei Verdi della Penisola Sorrentino.

“In ogni caso, però riteniamo che quello del accesso alle spiagge e al mare sia un diritto inalienabile, per cui negare il libero accesso alle spiagge pubbliche è una violazione dei diritti dei cittadini. Noi siamo i primi a chiedere e a volere che sia garantita la sicurezza e che sia rispettato il distanziamento sociale, questo è chiaro, ma allo stesso tempo vogliamo che tutti possano avere accesso al mare, e su questo ci batteremo fino allo stremo. Se servono risorse per poter garantire la sicurezza sulle spiagge allora si possono reclutare volontari o personale dai percettori del reddito di cittadinanza. Noi ci candidiamo come volontari.”- ha proseguito il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli


facebook

LEGGI ANCHE

googlenews

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA