Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Donna

Le ultime frontiere della mastoplastica additiva

Pubblicato

in



Secondo i dati statistici pubblicati dall’ISAPS (International Society For Aesthetic and Plastic Surgery), negli ultimi anni la mastoplastica additiva ha subito un’impennata di richieste nel mondo: dal 2019 al 2020 è stato rilevato un aumento del 10%. Questo trend in forte crescita è diventato una costante, grazie alle nuove pratiche chirurgiche e alle procedure tecnologiche sempre più innovative e affidabili.

Quali sono le ultime frontiere della mastoplastica additiva e come scegliere il chirurgo plastico a cui affidarsi?

Come scegliere il tipo di mastoplastica additiva adatto al proprio corpo

Per mastoplastica additiva si intende l’operazione chirurgica che comporta un miglioramento della forma e del volume del seno, grazie all’inserimento di idonei dispositivi protesici. Al fine di garantire un risultato ottimale, la protesi può essere inserita a livello sottoghiandolare o sotto il muscolo pettorale.

In chirurgia estetica si cercano sempre nuovi metodi per far sì che l’aumento del seno risulti più efficace e naturale. Sono molte le tecniche che si sono evolute negli anni, tutte con lo scopo di donare un corpo più armonioso a coloro che si sottopongono a un inserimento di protesi.

L’ultima scoperta nel campo della chirurgia estetica dedicata alla mastoplastica additiva è la tecnica Dual Plane. Questo procedimento consiste nel posizionare la protesi dietro al muscolo del grande pettorale, senza toccare il complesso muscolare coinvolto nel torace e lasciando la parte inferiore della protesi libera. La tecnica Dual Plane dona un aspetto più naturale e una maggiore sensazione di comfort.

A chi rivolgersi per una mastoplastica additiva

Per avere informazioni in merito ad un intervento di mastoplastica additiva, esistono diversi professionisti, come ad esempio il dottor Antonio Rotondo, Chirurgo Plastico ed Estetico della clinica Body Care Day Surgery di Napoli. La mastoplastica additiva è un intervento chirurgico molto personalizzato ed è quindi importante rivolgersi a chirurghi abilitati e accreditati per la propria mastoplastica additiva. Un professionista dovrà valutare durante la prima visita la forma e le dimensioni del seno per andare incontro alle esigenze specifiche del paziente.

Continua a leggere
Pubblicità

Donna

Mascherina VS makeup: dritte e consigli utili per una serena convivenza

Pubblicato

in

In questi mesi, la mascherina è diventata parte di noi: uscire senza equivale a dimenticare le chiavi di casa o lo smartphone. È per questo che abbiamo preparato una piccola guida sui consigli da seguire e sui prodotti makeup e skincare da usare per indossare la mascherina senza fare a meno del nostro tanto amato trucco.

La mascherina può provocare alla pelle del viso rossori o infiammazioni, poiché isolando la zona della bocca e del naso, si crea umidità, come se ci fosse un clima diverso da quello esterno. Ma c’è un modo per evitare che questo accada: una perfetta pulizia e idratazione del viso.

Il primo consiglio è evitare l’esfoliazione del viso, per esempio con scrub, perché la pelle è già “stressata” dal microclima umido che si sviluppa indossando la mascherina. Le parole d’ordine devono essere idratazione e delicatezza. E, perché no, anche nutrizione.

Ideale per una profonda pulizia del viso è l’emulsione equilibrante Tea Tree di Aromatica, che aiuta a prevenire la formazione di grasso sulla pelle e mantiene costantemente la pelle pulita. Da usare mattina e sera, questa emulsione è stata studiata per essere completamente naturale, e le sue proprietà sono idratanti, lenitive e nutrienti.

La pulizia del viso è da completare con il tonico equilibrante Tea Tree, sempre di Aromatica. È un prodotto completamente naturale, adatto a tutti i tipi di pelle ma ideale per quelle davvero grasse, poiché riesce a migliorarne la grana se usato quotidianamente.

L’emulsione e il tonico equilibranti sono entrambi disponibili sullo shop online di Abiby Italia, e si possono usare anche se non si ha la pelle grassa ma secca o sensibile poichè, come detto, sono ottimi per una profonda pulizia della pelle. Se si ha la pelle grassa o molto grassa, invece, il consiglio è applicare, dopo l’emulsione e il tonico, una crema viso purificante.

Ad esempio, ottima quella di Lei Natura, un trattamento ideato apposta per le pelli grasse, che sembrano quasi unte, perché ha una consistenza leggera e contiene la torba moor. La torba moor è costituita da diversi strati di piante, erbe e fiori sommersi che, una volta lavorata, diventa un fango capace di purificare, rendere elastica la pelle, riequilibrare, ossigenare ed evitare la comparsa di acne e dermatiti. Insomma, un vero e proprio toccasana per la pelle del viso. È utile usare questa crema mattina e sera, tutti i giorni, dopo aver pulito a fondo il viso. La purificazione e la protezione saranno assicurate!

Riguardo al makeup, invece, è fondamentale usare fondotinta o BB cream molto leggere e idratanti. Sì al correttore, ma solo per nascondere eventuali occhiaie.

Il nostro consiglio è non usare il correttore nella zona del viso coperta dalla mascherina, poiché il clima umido che si sviluppa lì potrebbe provocare arrossamenti o seccare troppo la pelle.

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette