19 Agosto 2022 - 17:22
HomeQuartieri di NapoliAd Agnano, raddoppiano le fumarole in via Antiniana

Ad Agnano, raddoppiano le fumarole in via Antiniana

Ad Agnano, raddoppiano le fumarole in via Antiniana. L’aggiunta di un tubo ha creato due […]
google news

Il vescovo di Napoli ai sacerdoti: “Stare con chi soffre”

Il vescovo di Napoli, Mimmo Battaglia scrive una lettera ai sacerdoti e li invita a stare con chi soffre. "La Chiesa sta sempre con chi...

Ad Agnano, raddoppiano le fumarole in via Antiniana. L’aggiunta di un tubo ha creato due bocche dalle quali incessantemente fuoriesce gas.

 

Borrelli (Verdi): “ Da 27 giorni va avanti questa storia. Si chiarisca chi si è introdotto nell’area interdetta e perché”. In allarme i Comitati. “Le fumarole di via Antiniana ad Agnano, nell’area dove erano previste delle perforazioni per un progetto geotermico, bloccato dal 2015, sono diventate due. Alla prima fumarola, alta decine di metri, se ne è aggiunta una seconda grazie alla sistemazione di un tubo che devia la fuoriuscita di gas della prima.

Il raddoppio delle fumarole risale a pochi giorni fa, vuol dire che qualcuno si è introdotto nell’area interdetta e ha continuato ad agire in un perimetro come quella dei Campi Flegrei con il più alto rischio vulcanico di Europa. E’ impensabile che tutto ciò non venga monitorato da nessuno, continua il rimpallo di responsabilità. Nessuno sa nulla, intanto da 27 giorni i residenti respirano anidride carbonica, idrogeno solforato e chissà quante altre sostanze che devono essere monitorate. Chiediamo risposte rapide e certe per i residenti e per l’intera cittadinanza” . Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi che dopo la segnalazione ha immediatamente effettuato delle verifiche.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Progetto GeoGrid ad Agnano, nessun permesso per le trivellazioni

 

I Comitati sono in allarme, i residenti sanno di correre dei rischi. Giuseppe Mosca del comitato No TRIV dei Campi Flegrei non nasconde i timori: “ Il pozzo di Agnano è a rischio esplosione. Meritiamo chiarezza, non ci spieghiamo il silenzio degli addetti ai lavori e delle autorità competenti nonostante l’esposto alla Procura della Repubblica dopo aver raccolto le firme degli abitanti di Agnano, Soccavo e Bagnoli. Ciò che si verifica da quasi un mese in via Antiniana non può essere affare di nessuno. Sono in gioco le nostre vite. Ci auguriamo che per intervenire non aspettino che ci scappi il morto”.

 

Redazione Cronache
Redazione Cronachehttps://www.cronachedellacampania.it
Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news

Leggi anche

Il vescovo di Napoli ai sacerdoti: “Stare con chi soffre”

Il vescovo di Napoli, Mimmo Battaglia scrive una lettera ai sacerdoti e li invita a stare con chi soffre. "La Chiesa sta sempre con chi...

Tentano assalto a tifosi del Napoli, arrestati tre ultras del Verona

Tre giovani ultras dell'Hellas Verona sono stati arrestati dalla Polizia con l'accusa resistenza aggravata e lesioni volontarie aggravate a pubblico ufficiale. I tre,...