Giugliano incendia un ricovero per clochard perchè le negano un posto letto: 49enne arrestata

SULLO STESSO ARGOMENTO

Giugliano incendia un ricovero per clochard

Negano un posto letto: 49enne arrestata dai carabinieri in località Varcaturo.
L’episodio è avvenuto nel ricovero di via Staffetta dove ieri sera le fiamme hanno distrutto parte di un ricovero per senza fissa dimora. I carabinieri della stazione di Varcaturo sono intervenuti sul posto e sorpreso Angela D’Orta – 49enne senza fissa dimora – che ancora stringeva tra le mani un accendino.

Secondo quanto ricostruito dai militari, la donna, alla quale sarebbe stato negato un posto letto, ha dato alle fiamme un divano piazzato in una piccola veranda attigua al ricovero  e alcuni vestiti di un clochard. Il fuoco, che ha avvolto parte del ricovero, è stato facilmente domato. In manette per incendio doloso aggravato la donna è in attesa di giudizio per rito direttissimo.







LEGGI ANCHE

Oroscopo di oggi 22 febbraio 2024

Oroscopo di oggi 22 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato a portare a termine...

Napoli, chiede scusa in aula e vuole risarcire il motociclista che investì e uccise Elvira Zibra sul Lungomare

Processo al motociclista napoletano Gianluca Sivo accusato di omicidio colposo per la morte di Elvira Zibra, investita mentre era in sella alla sua moto...

Amianto in Fincantieri di Castellammare: risarcimento di 140mila euro a operaio di Scafati

Risarcimento da 190mila euro per un ex operaio Fincantieri di Castellammare di Stabia Un ex operaio della Fincantieri di Castellammare di Stabia ha ottenuto...

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE