Un lavoratore ASIA, già ricoverato dal 5 marzo presso il Cardarelli e successivamente trasferito al Cotugno, è risultato positivo ieri sera al coronavirus. Su richiesta della Asl – Distretto 28 – la Direzione del personale di ASIA ha inviato la lista dei lavoratori che per turno di servizio potrebbero aver avuto contatti con il lavoratore, che ha mansioni di autista”. Lo rende noto Maria de marco, presidente Asia, l’azienda che si occupa dei servizi di igiene ambientale di come lo spazzamento e la raccolta rifiuti. “In ogni caso, in via prudenziale, l’intero turno è stato subito messo in ferie per evitare che si presentasse in servizio già stamattina – spiega – La struttura di riferimento del lavoratore era già rientrata nel programma generalizzato che Asia sta svolgendo, presso tutte le sue sedi a partire dal 27 febbraio ed è stata sanificata lo stesso 5 marzo e di nuovo sanificata nel turno di ieri sera”. “In queste ore l’Azienda e’ impegnata ad attivare sin dal prossimo turno, con risorse umane e mezzi interni, la copertura dei servizi che non possono essere interrotti. Intanto vogliamo esprimere al lavoratore a vicinanza del Sindaco de Magistris e dell’Azienda. Lo aspettiamo presto e di nuovo tra noi appena guarito”, conclude.


Coronavirus, calcio: positivo Nurnberger del Norimberga. Squadra in quarantena

Notizia precedente

Coronavirus: si moltiplicano le iniziative a balconi e finestre in Italia, domani un applauso ai medici

Notizia Successiva



Ti potrebbe interessare..