Napoli, rapina Rolex catturato dalla polizia

SULLO STESSO ARGOMENTO

Giovedì sera, su delega della Procura della Repubblica di Napoli, la Polizia di Stato ha dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, a carico di B.G., di anni 31 raggiunto da gravi indizi di colpevolezza per il reato di rapina aggravata.

La misura cautelare compendia gli esiti di articolate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli ed eseguite da personale della Squadra Mobile in relazione ad una rapina avvenuta nel mese di novembre 2019 ai danni di un professionista napoletano al quale è stato asportato un orologio marca Rolex del valore di circa 5000 euro.

La vittima, mentre si trovava all’interno della propria autovettura, ferma ad un semaforo lungo via Foria, è stata affiancata da uno scooter con in sella un uomo armato di pistola il quale, sotto minaccia, lo costringeva a consegnare il pregiato orologio.



    Le immediate attività d’indagine hanno consentito in un lasso di tempo estremamente breve di  ricostruire la dinamica dei fatti ed individuare in B.G. l’autore materiale della rapina.







    LEGGI ANCHE

    Napoli, giovane accoltellato: si cerca il papà di un coetaneo

    Napoli. Si cerca il 50enne che oggi pomeriggio ha accoltellato un 22enne nei pressi della stazione di Montedonzelli della Linea 1 della Metropolitana. Si pensa che l'uomo sia il padre di un altro giovane. L'accoltellamento sarebbe infatti stato preceduto da una lite tra coetanei. L'accoltellamento è avvenuto in via Torrione San Martino. La vittima, un ventiduenne, è risultata avere precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti. Il ferito ai carabinieri ha riferito di non conoscere l'uomo che...

    Riciclaggio internazionale, ai clienti anche “servizio contanti”

    Scoperto grazie a documento sul pc del promotore della centrale

    Ischia, i tanti misteri della morte di Antonella: dove si è nascosta per 10 giorni?

    Gli investigatori stanno ascoltando diverse persone per cercare di ricostruire i fatti

    Napoli, il video di sfida allo Stato costa caro a Giusy Valda: arrestata

    Due video: due sfide allo Stato. Pur sapendo di non poterlo fare. Era agli arresti domiciliari e da oggi pomeriggio potrà sfoggiare il suo...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE