PUBBLICITA'

Il Napoli

Napoli da rimonta, va sotto ma vince a Brescia


    PUBBLICITA'

    Bella combinazione centrale del Napoli, Insigne fa filtrare in area per Mertens. Da posizione defilata il belga cerca una traiettoria impossibile e manda il pallone sul legno.Imbucata per Fabian, che viene pescato sul vertice dell’area di rigore. Sinistro a giro dello spagnolo, palla fuori non di molto.Insigne dà un gran pallone a Mertens nello spazio. L’ex PSV si coordina e calcia al volo, Joronen blocca in due tempi. Al 26′ Brescia in vantaggio. Tonali si incarica della battuta di un calcio d’angolo e mette un pallone teso sul primo palo. Chancellor arriva a gran velocità, incorna il pallone e batte Ospina. Secondo tempo, subito rigore per il Napoli. Orsato va al monitor: on field review. Braccio larghissimo di Mateju: penalty e giallo al numero 3 del Brescia.Palla da un lato, portiere dall’altro: Insigne è freddissimo dagli undici metri, spiazza Joronen e sigla il pari. Scatta subito il sorpasso. Di Lorenzo trova il corridoio per servire Fabian al limite dell’area. Come con l’Inter, lo spagnolo si sposta il pallone sul mancino e disegna un arcobaleno che si insacca nel sette, sul palo lontano, dove Joronen proprio non può arrivare. Lo spagnolo Ruiz riceve ancora sulla trequarti avversaria e calcia a giro col sinistro: Joronen stavolta anticipa il movimento e ci arriva.Palla in profondità per Mertens, che entra in area e batte Joronen sul palo lontano. Il belga però è partito da posizione irregolare e, dopo la rete, si alza la bandierina, come da regolamento. Tonali va alla battuta di un calcio di punizione dalla fascia sinistra: traversone verso Chancellor, il cui colpo di testa viene deviato da Maksimovic e finisce in calcio d’angolo. Conclusione da fuori di Skrabb: il suo mancino termina alto sopra la traversa.Skrabb con un bel movimento tiene palla e scucchiaia per Balotelli. Quest’ultimo è tutto solo in area e arriva con la zampata, senza però centrare lo specchio della porta. All’80’ l’ex Nizza riceve sui venticinque metri e carica il destro: palla a lato. Finisce qui, il Napoli, pur soffrendo, mostra quella continuità che Gattuso chiedeva.

    BRESCIA (4-3-2-1): Joronen; Sabelli, Mateju, Chancellor, Martella; Bisoli, Tonali, Dessena (83′ Ndoj); Zmrhal, Bjarnason (65′ Skrabb); Balotelli. A disposizione: Andrenacci, Gastaldello, Spalek, Donnarumma Al., Mangraviti, Viviani, Semprini. Allenatore: Lopez
    NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Elmas (76′ Zielinski); Politano, Mertens (67′ Milik), Insigne. A disposizione: Meret, Karnezis, Allan, Callejon, Lozano, Luperto, Hysaj, Ghoulam, Lobotka. Allenatore: Gattuso
    ARBITRO: Orsato di Schio
    AMMONITI: Mateju, Martella, Dessena, Mertens, Elmas
    MARCATORI: Chancellor, Insigne rig., Ruiz



    PUBBLICITA'