E’ venuto a mancare all’età di 73 anni il questore ed ex comandante della polizia municipale di Pozzuoli, Luigi De Stefano. L’uomo era ormai in pensione e si divideva tra la sua abitazione nel Sannio e quella di famiglia al Vomero. Il super-poliziotto è morto a seguito di complicazione dopo una brutta caduta in casa. È venuto a mancare nell’ospedale Rummo di Benevento. Tra i protagonisti principali della nostra terra nella lotta alla camorra, De Stefano aveva stretto le manette ai polsi a boss del calibro di Francesco Schiavone, detto “Sandokan”, e al latitante Pasquale Scotti che poi riuscì a fuggire dall’ospedale di Caserta nel 1984.

Scrisse anche un libro sul camorrista insieme a Enzo Musella, Gianmaria Roberti e Gaetano Pragliola, intitolato “Il fantasma della camorra – le mille vite del superlatitante Pasquale Scotti”. Era, infatti, convinto che non fosse morto e infatti di lì a poco Scotti venne arrestato in Brasile.

Gustavo Gentile