mertens


Tifosi, resta a Napoli Barcellona lo teme: stara’ fuori 10 giorni, ma a Camp Nou ci sara’ Sei anni a Napoli, una scalata di gol iniziata piano, dalla fascia sinistra e finita al centro dell’attacco negli ottavi di Champions in faccia al Barcellona di Leo Messi. La notte di Champions regala al Napoli l’orgoglio di aver tenuto testa ai catalani e la gioia per il record di gol di Dries Mertens che, con il suo tiro a giro, ha raggiunto quota 121 gol, acciuffando in vetta alla classifica dei marcatori all-time del Napoli Marek Hamsik. Una gioia che Mertens ha festeggiato, battendo la mano sul petto sul simbolo del Napoli e mostrando il cuore ai tifosi del San Paolo. Una gioia che oggi ha condiviso con Hamsik, pubblicando sui social una elaborazione grafica in cui abbraccia lo slovacco davanti al numero 121 sugli spalti dello stadio. Mertens e’ nella storia azzurra, con un percorso iniziato a Firenze il 30 ottobre 2013 con un sinistro a incrociare sul secondo palo che diede la vittoria al Napoli e concluso ieri con il tiro a giro al Barcellona e la gioia. Mertens ama Napoli e oggi e’ stato sommerso dai tifosi che gli chiedevano di restare in azzurro fino a fine carriera: il belga ha 32 anni e il suo contratto scade a giugno. Gattuso vorrebbe tenerlo, il Napoli non gli ha fatto per ora un’offerta che lo convinca ma a suon di gol le parti possono avvicinarsi. Gol che non arriveranno sabato contro il Torino: il fallo di Pique gli ha provocato un forte trauma contusivo alla caviglia destra che lo terra’ fuori alcuni giorni, una decina. “Mertens stara’ fermo dieci giorni ci sara’ nel match di ritorno a Barcellona”, titola oggi il sito del quotidiano catalano Sport, che lo identifica come il pericolo pubblico numero uno per la difesa iberica. Ma tutto il Napoli ha guadagnato il rispetto spagnolo ieri, con Sport che titola “Gol d’oro, calcio di latta”. Niente seduta di allenamento oggi anche per Koulibaly, che prosegue il suo recupero, con Gattuso che chiedera’ alla coppia Maksimovic-Manolas di fare gli straordinari anche contro il Torino dopo aver fermato Messi e Griezmann.



Pubblicità'

Uccise l’amante che voleva lasciarla: arrestata la moglie del boss Nappello

Notizia Precedente

Coronavirus: 400 contagiati e 3 guariti in Italia. I dati regione per regione

Prossima Notizia