Aiutare giovani che vivono situazioni di disagio economico, sociale e culturale a conseguire la patente A1 o B e diffondere la cultura della legalita’ e del rispetto delle regole in una realta’ territoriale difficile. Sono questi gli obiettivi del progetto promosso da UNASCA e CONFARCA rivolto a 100 ragazzi del rione di Forcella. Il programma, gia’ realizzato nel rione Sanita’, punta inoltre a fornire un’opportunita’ di crescita e un potenziale aiuto all’inserimento lavorativo per persone meno fortunate. Il progetto si svolge in collaborazione con ‘L’Altra Napoli – Associazione Napoletani dentro ONLUS”, Fondazione Teatro Trianon-Viviani, Citta’ Metropolitana di Napoli. Per favorire l’iniziativa e avere una maggiore penetrazione nel territorio sono state coinvolte anche realta’ del quartiere Forcella tra cui l’associazione Amici di Carlo Fulvio Velardi, le parrocchie SS. Annunziata Maggiore A.G.P. e San Giorgio Maggiore, ASSO.GIO.CA e AFORCELLA. Il progetto sara’ presentato domani 23 gennaio al Teatro Trianon Viviani.

L’Antitrust accende un faro su possibile cartello trasporti nelle isole campane

Notizia Precedente

Campania, De Luca annuncia: ‘Il 13 febbraio seconda prova del concorsone’

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..