Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Caserta e Provincia

Pronto Soccorso dell’ospedale ‘Moscati’ di Aversa, paziente lasciato a terra dagli infermieri con il lavaggio attaccato al braccio

Pubblicato

in



“Ci è stata inviata una foto che, secondo il segnalante, è stata realizzata presso il Pronto Soccorso dell’ospedale Moscati di Aversa che mostra un paziente disteso a terra, all’interno di una stanza, con un lavaggio attaccato al braccio. Secondo la persona che ci ha inviato la foto il protagonista dell’immagine sarebbe arrivato al Pronto Soccorso alle 9,00 di martedì e sarebbe stato sistemato a terra dagli stessi operatori sanitari, che lo hanno tenuto lì fino al pomeriggio inoltrato, serva fornirgli alcun tipo di assistenza, tanto che il poverino avrebbe finito per urinare in quella posizione, bagnandosi i vestiti”. Lo rende noto il consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli. “Abbiamo inviato con urgenza una nota all’Asl di Caserta chiedendo di sapere se la foto che abbiamo ricevuto è vera. Qualora arrivasse la conferma saremmo di fronte ad una vergogna senza precedenti, una violazione dei più basilari diritti dell’ammalato. In quel caso chiederemo provvedimenti disciplinari severissimi nei confronti dei responsabili”.

Continua a leggere
Pubblicità

Caserta e Provincia

Un camionista di 42 anni è stato trovato morto in un’area di servizio del casertano dopo essersi fermato per fare un “pisolino”

Pubblicato

in

La tragedia è avvenuta nell’area di servizio di Dragoni, sulla Strada Statale Telesina.

Stando a quanto emerso l’uomo si era fermato per riposare qualche ora all’interno della cabina del suo camion prima di rimettersi in viaggio. Purtroppo però non si è più svegliato.

Ad accorgersi del dramma un collega camionista che ha chiamato i soccorsi. Nonostante il tempestivo intervento dei sanitari del 118 per l’uomo non c’era già nulla da fare: i medici non hanno potuto fare altro che constatare l’avvento decesso causato da un arresto cardiaco.

Continua a leggere



Caserta e Provincia

Tre ragazzi pestati fuori ad un bar nel Casertano: indagano i carabinieri

Pubblicato

in

Aggredite tre persone all’esterno di un locale a San Prisco: è giallo sulla dinamica.

Trauma cranico e ferite lacero contuse al volto sono il risultato di un’aggressione subita da tre ragazzi di Recale (G. L. di 34 anni e C. M e C. D. entrambi 35 enni) nello slargo antistante un bar di via Stellato. Erano verso le 2.30 nella notte tra venerdì e sabato quando i tre ragazzi mentre bivaccavano all’esterno del locale sono stati sopraggiunti da altri ragazzi e da lì ne è nata un’aggressione terminata con lesioni al volto ed alla testa. Poi gli aggressori si sono dileguati, almeno secondo il racconto delle vittime.

Sopraggiunto il 118 che li ha trasportati presso il presidio ospedaliero Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. Dati gli schiamazzi all’esterno del locale causati dall’aggressione sono sopraggiunti i carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Santa Maria Capua Vetere. La dinamica ancora dai contorni oscuri è al vaglio dei carabinieri della stazione di San Prisco. I militari infatti hanno acquisito le telecamere del circuito di videosorveglianza del locale al fine di far luce sulla vicenda.

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette