Una ottima VolAlto 2.0 Caserta strappa un set anche alle campionesse d’Europa guidate dalla capitana della Nazionale, la napoletana Cristina Chirichella, e dalla Veljković, campionessa del mondo con la Serbia, ma deve arrendersi 3-1 al PalaVignola al termine di un match combattuto sin dal primo punto. Nonostante i 19 punti di Gray e i 18 di Simon le rosanero non riescono a conquistare un punto, ma dimostrano di essere ancora in crescita e di potersela giocare alla pari con tutte le altre squadre.

Padrone di casa in campo con Castaneda Simon opposta a Bechis, Garzaro e Alhassan centrali, Gray e Cruz schiacciatrici e Ghilardi libero; Igor con Hancock in regia e Di Iulio in diagonale, Chirichella e Veljkovic al centro, Courtney e Vasileva in banda e Sansonna libero. Bellissimo lo scambio del primo punto con Ghilardi che sale in cattedra con una difesa strappa applausi. Si procede punto a punto (2-3) ma Novara mette la quinta ed allunga (3-7) con coach Cuccarini che chiama il time out. Secondo time-out rosanero che arriva sul 5-12. Sembra un parziale già andato ma Caserta con orgoglio si porta fino al 19-22 che costringe questa volta coach Barbolini a fermare il gioco. Novara mostra gli artigli e chiude 21-25 col tocco di seconda di Hancock.

Subito 6-2 per la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta con Alhassan, ma la Igor Gorgonzola è dura a morire e pareggia i conti a 9. Simon in parallela fa 15-13, poi una grande Ghilardi dà la possibilità di allungare (19-15). Time-out Barbolini. Caserta arriva sul 24-17, tre punti di fila di Novara e Cuccarini ferma tutto. Al rientro in campo chiude Simon (25-20).

Subito 4-0 rosanero e Barbolini richiama in panchina le sue. Ma poi Novara mette la freccia e passa in vantaggio sul 5-6. Tre punti avanti per la Igor Gorgonzola quando c’è l’attacco out di Gray e il tabellone dice 14-17. Sul 18-22 si sveglia la formazione rosanero: 20-23 e Barbolini chiama ‘tempo’. Gray e Alhassan piazzano il 22-24 ma si gira campo 22-25.

Punto a punto fino all’8-9, poi Novara allunga fino all’8-11. Entra in campo Dalia e prova a dare sostanza alle azioni rosanero, ma la squadra ospite non molla nulla e arriva 14-20. Caserta reagisce (18-21) ma sull’errore di Gray Novara conquista 4 match point. Chiude Veljkovic. Finisce 21-25.

GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA 1
IGOR GORGONZOLA NOVARA 3
(21-25; 25-20; 22-25; 21-25)

GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA: Alhassan (10), Dalia (2), Ameri, Poll, Holzer, Ghilardi, Cruz (14), Gray (19), Simon (18), Garzaro (3), Bechis (1). Allenatore: Cuccarini. Vice: Malcagni
IGOR GORGONZOLA NOVARA: Mlakar, Brakocevic (8), Morello, Napodano, Courtney (6), Gorecka (2), Di Iulio (1), Chirichella (14), Sansonna, Hancock (6), Arrighetti, Piacentini, Vasileva (24), Velijkovic (12). Allenatore: Barbolini. Vice: Baraldi.

Cristina Chirichella (centrale Igor Gorgonzola Novara): “Per me è stata una serata speciale, è la mia prima partita in serie A nella mia Campania, da avversaria. Ho provato emozioni speciali, sugli spalti c’erano i miei e tante persone care e sono felice che la mia squadra abbia ottenuto una vittoria tanto combattuta quanto importante. Caserta è una squadra ostica, che vive un ottimo momento, e per noi aver fatto tre punti pesanti è il modo migliore di avvicinarci alla Supercoppa di sabato”.

di Mario Miccio

Contenuti Sponsorizzati