Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cultura

A Napoli la presentazione del libro ‘Alla fine del viaggio’ di Antonio Fusco

Pubblicato

in

libro fusco


Si terrà sabato 16 novembre, alle 17, presso la libreria del Cinema e del Teatro nel Parco Margherita a Napoli, la presentazione del libro “Alla fine del viaggio”, di Antonio Fusco.
All’evento, organizzato da Rosa Carillo, promotrice culturale e presidente dell’associazione Dies Artis, interverrà il giornalista Franco Buononato, con le letture a cura di Giulio Adinolfi, attore e direttore della libreria del Cinema e del Teatro nel Parco Margherita.
Antonio Fusco è uno scrittore di gialli nato nel 1964 a Napoli. Laureato in Giurisprudenza e Scienze delle pubbliche amministrazioni, è funzionario nella Polizia di Stato e criminologo forense. Ha lavorato a Roma e a Napoli. Dal 2000 vive in Toscana, dove si occupa di indagini di polizia giudiziaria.
Il suo personaggio, il commissario Casabona, è un cult per migliaia di lettori. Con “Alla fine del viaggio” ci regala una storia dai risvolti oscuri e spiazzanti

Continua a leggere
Pubblicità

Politica Napoli

Eleonora De Majo risponde a Colasio: ‘Napoli merita le scuse’

Pubblicato

in

de majo colasio napoli

De Majo a Colasio: “Napoli merita delle scuse, ha dimostrato senso di responsabilità”

 

Leggi la dichiarazione dell’assessore del Comune di Padova, Andrea Colasio:
https://www.padovaoggi.it/politica/assessore-colasio-servivano-provvedimenti-differenziati-qui-non-siamo-a-napoli.html

“Basta! Davvero non se ne può più!
Queste battute sarebbero fuori luogo anche pronunciate al bancone di un bar – così in un post su Facebook, l’assessore alla cultura del comune di Napoli Eleonora de Majo in merito alle parole pronunciate dall’assessore alla cultura del comune di Padova secondo cui Padova non è Napoli e c’è molto senso civico.

Parole pronunciate per contestare le misure contenute nell’ultimo DPCM e le chiusure dei ristoranti e dei luoghi della cultura e che, continua de Majo “dimostrano plasticamente quanto il razzismo, gli stereotipi carichi di pregiudizio e la sottocultura antimeridionale , siano sentimenti incrostati nelle viscere del nostro paese. La città merita delle scuse.

Napoli ha dimostrato in questi mesi, come tutte le altre città italiane, un enorme senso di responsabilità ed una straordinaria capacità di cura della comunità, nonostante un reddito procapite medio che è quasi la metà di molte città del settentrione. Napoli è stata la città delle mani tese e dei “panari” pieni di cibo calati ai balconi durante il lockdown per offrire a chi non aveva niente, qualcosa da mangiare.
È stata la città in cui d’estate si sono organizzati più di trecento eventi culturali piccoli e grandi, tra centro e periferia, tutti nel massimo rispetto delle prescrizioni e nella massima tutela della saluta pubblica.
È anche per questo che le parole dell’Assessore Colasio risultano ancora più deprecabili e fuori luogo e richiedono una immediata smentita.”

Continua a leggere
Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette