Napoli, un mese dopo le Universiadi ci sono ancora le grate al porto: protestano i turisti

Napoli. A un mese dalla conclusione delle Universiadi la recinzione metallica che proteggeva il ‘Villaggio Olimpico’ del porto di napoli continua  a fare bella mostra di se. A parte che i napoletani sembrano essere tornati 20 anni indietro con le grate che chiudevano il porto e toglievano il respiro alla città ma c’è anche il disagio che crea a quanti devono recarsi a prendere i traghetti perché sono stretti  a fare un giro lungo. ma c’è anche la parte ancora peggiore: i cumuli di rifiuti che vi si trovano all’interno. Chi deve pulire l’area? E perchè non lo si fa? L’ennesima occasione mancata e l’ennesima brutta figura nei confronti dei tanti turisti che affollano la città.

 Carlo Landolfi

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati