.Deciso a non scontare la sua pena ai domiciliari, si è presentato al porto di Civitavecchia tentando di imbarcarsi con documenti falsi. A rovinare i piani di un 62enne campano sono stati ieri pomeriggio gli agenti del commissariato diretti da Paolo Guiso che lo hanno arrestato per evasione e possesso di documenti falsi. Le ricerche erano partite dalla segnalazione fatta dalla Sala Operativa della Questura di Roma su una persona evasa dai domiciliari a dove avrebbe dovuto scontare la pena di 10 mesi per contraffazione e truffa. Sospettando che l’uomo fosse in città con l’intenzione di imbarcarsi e abbandonare il territorio nazionale per evitare la detenzione, gli agenti sono corsi al porto riconoscendolo e bloccandolo mentre era in procinto di salire su una motonave con destinazione Barcellona. Al momento del fermo il 62enne, nell’ultimo disperato tentativo di scongiurare l’arresto, ha mostrato loro una carta d’identità che poi, risultata falsa, gli è stata subito sequestrata

LEGGI ANCHE  Maltempo, la Campania tra le regioni più colpite insieme alla Toscana: oltre 1000 interventi dei vigili del fuoco
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Lo stato delle acque balneabili della Campania: “Rapporto Arpac aggiornato al primo luglio”

Notizia precedente

Napoli, nuovo sciopero e blocco stradale degli operai Whirlpool

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..