Seguici sui Social

Coronavirus

Napoli, ‘spesa sospesa’ anche nella IV Municipalità: 30 negozi rispondono all’appello

Pubblicato

in




NApoli. Parte oggi nella IV Municipalità di Napoli la “Spesa Sospesa” per donare alimenti, farmaci e altri beni di prima necessità a chi, in questo momento complesso, ne ha più bisogno. “Abbiamo optato per un modello semplice, trasparente e collettivo che offra a ogni cittadino che vuole contribuire la possibilità di aiutare migliaia di famigli e persone in difficoltà che – ha spiegato il presidente della IV Municipalità Giampiero Perrella – ci stanno contattando in queste ore per chiedere un aiuto. Grazie ad importanti realtà sociali del territorio come Gesco Campania e la Fondazione ‘A voce d’e creature’ stiamo già aiutando tante famiglie. Ma c’è bisogno di una catena di solidarietà collettiva e che coinvolga il maggior numero di persone, altrimenti rischiamo di non riuscire a rispondere a tutti. Di qui l’idea della Spesa Sospesa”. Sono attualmente 30 gli esercizi commerciali di San Lorenzo, Vicaria, Gianturco e Poggioreale che hanno aderito all’iniziativa. In queste attività, che avranno affisso l’apposita locandina, chiunque può pagare e lasciare alla cassa prodotti, per poi segnalare l’avvenuta donazione con un messaggio WhatsApp al 3601064792 o con una telefonata ai numeri 081.7951360 e 081.5627027. Sarà premura poi di volontari e assistenti sociali raccogliere e distribuire i beni ai meno fortunati, nel completo anonimato. Contestualmente è stata attivata la possibilità di donare direttamente soldi attraverso bonifico su un Iban dedicato – IT13Q0501803400000011277654 con causale “Adotta una famiglia con la spesa sospesa”.

Continua a leggere
Pubblicità