Raggiungere le localita’ turistiche della costa cilentana via mare partendo da Napoli e da Salerno e’ ormai un’abitudine da almeno un paio di anni. Ma dal primo luglio prossimo anche le localita’ dell’area flegrea, a Nord di Napoli avranno il loro metro’ del mare. Pozzuoli e Bacoli saranno tappe delle linee 1 e 1A, che attraverseranno tutto il golfo, toccando Castellammare di Stabia, Torre Annunziata, Sorrento, Positano e Amalfi. Vanno ad aggiungersi alle linee 1, 2 3A e 3B del Cilentoblu, che collegano Salerno al Cilento e alla Costiera Amafitana e Napoli a Sapri, passando per Capri, Agopoli, Casalvelino, Pisciotta, Camerota, oltre che San Marco di Castellabate, Acciaroli, Palinuro. Il servizio per il Cilento partira’ gia’ dal 22 giugno prossimo. “Come tanti ogni mattina per andare al lavoro affronto due ore di traffico – sottolinea l’amministratore delegato di Alicost, Fabio Gentile, che assieme ad Alilauro garantiranno i servizi di collegamento via mare – conosco i disagi di chi affronta via terra il tragitto che copriremo via mare. La linea per il Cilento ha dato grandi soddisfazioni, ora speriamo che anche i collegamenti per l’area flegrea abbiano lo stesso successo”. E sulle nuove rotte punta anche la Regione Campania che ha investito 5 milioni di euro per attivare anche quest’anno le Vie del Mare. “Possiamo valorizzare i nostri siti artistici, i luoghi piu’ belli – spiega il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca – Raggiungere il Cilento in piena estate e’ faticoso e stressante. Farlo via mare e’ assolutamente piacevole. C’e’ una grande potenzialita’ turistica da sfruttare fino in fondo”. Lo scorso anno piu’ di 100mila passeggeri hanno preferito utilizzare il metro’ del mare. L’obiettivo di quest’anno e’ incrementare i numeri dello scorso anno sfruttando i collegamenti con l’area flegrea, che assieme a quelli per il Cilento saranno attivi fino al 31 agosto prossimo.

Contenuti Sponsorizzati