Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca

Napoli, Noemi presto dimessa: vuole incontrare Mahmood

Pubblicato

il



La piccola si prepara a tornare a casa, dove sarà seguita dagli specialisti per l’assistenza domiciliare messi a disposizione dall’Asl  1. A chiedere le dimissioni dall’Ospedale Santobono è stata la famiglia della bimba ferita al polmone nel corso di una sparatoria lo scorso 3 maggio a  in Piazza Nazionale. “Sono stato a trovarla un paio di giorni fa – racconta l’avvocato dei genitori Angelo Pisani- e canticchiava la canzone che ha vinto Sanremo, ‘Soldi’. Mi ha detto che le piacerebbe molto cantarla con e sarebbe molto felice se lui l’andasse a trovare in ospedale”. “La famiglia – spiega Pisani – è grata ai medici del Santobono per il grande impegno e per essere riusciti a salvare . Ora la bimba sta molto meglio, porta il busto ma cammina, mangia e gioca e i familiari hanno richiesto la dimissione per riportarla pian piano alla normalità della sua casa, della sua stanzetta, dei giochi con la sorella e i cuginetti”. Il Santobono ha preso in esame la richiesta e ha previsto una tac per i prossimi giorni, per decidere in base ai risultati, le dimissioni della bambina.  Intanto è già stata preallertata l’Asl  1 per garantire le cure domiciliari: “La prenderemo in carico -spiega il commissario straordinario dell’Asl Na 1 Ciro Verdoliva – in continuità assistenziale con l’assistenza domiciliare per le cure e la riabilitazione di cui avrà bisogno dal giorno in cui sarà dimessa. Abbiamo già programmato il percorso con il Santobono. Non appena sarà dimissibile, facciamo scattare protocollo e seguiremo il piano terapeutico di riabilitazione che i medici del Santobono ci forniranno”.

Continua a leggere

PUBBLICITA

Cronaca Salerno

Salerno, spacciatore sorpreso a Piazza San Francesco: arrestato

Pubblicato

il

salerno spacciatore

Nell’ambito dei servizi di contrasto allo spaccio di stupefacenti nella città di Salerno, gli Agenti della Polizia di Stato, hanno arrestato una persona colta nella flagranza del reato di detenzione a fini di spaccio di stupefacente in violazione dell’ art 73 D.P.R 309/90.

In particolare, nel pomeriggio di ieri, nel corso di un servizio antidroga nei pressi di Piazza San Francesco a Salerno, gli uomini della Sezione Falchi della Squadra Mobile notavano un giovane, R.S. classe 1999 di Salerno, conosciuto all’ufficio per i suoi precedenti, mentre era in compagnia di un’altra persona, che gli consegnava una banconota da 20 euro, verosimilmente a fronte della cessione di sostanza stupefacente.

Accortosi della presenza degli Agenti, R.S. tentava di allontanarsi frettolosamente dal luogo ma, vistosi circondato, desisteva dal suo intento.

L’immediata perquisizione personale consentiva di rinvenire indosso al fermato un pezzo di sostanza stupefacente del tipo hashish, del peso complessivo di circa 50 grammi e la somma di € 480,00 in banconote di vario taglio, oltre una banconota da 20,00 € palesemente falsa, il tutto sottoposto a sequestro.

Per quanto sopra accertato, R.S. è stato tratto in arresto. L’Autorità Giudiziaria ha disposto la traduzione dell’arrestato presso la casa Circondariale di Salerno, in attesa del giudizio di convalida.

Continua a leggere

Le Notizie più lette

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?