Presentato il Museo Multimediale dei Monti Lattari

SULLO STESSO ARGOMENTO

Pimonte. Attività naturalistiche, rent a bike e percorsi multimediali alla riscoperta della tradizioni e radici del territorio
«Con soddisfazione ed orgoglio dico: ce l’abbiamo fatta! Con il Museo abbiamo restaurato la ex Cappella di Santa Maria di Costantinopoli, ma abbiamo anche l’occasione di valorizzare la storia e le tradizioni locali che rappresentano un patrimonio di inestimabile valore». Così il Sindaco di Pimonte, Michele Palummo, a margine dell’ incontro di presentazione del progetto del Museo Multimediale dei Monti Lattari che avrà sede proprio a Pimonte, nella ex Cappella di Santa Maria di Costantinopoli.
Nasce a Pimonte ed avrà sede nella ex Cappella Santa Maria di Costantinopoli dove i visitatori potranno “vedere” attraverso dei visori multimediali quale percorso trekking scegliere. Non solo trekking, ma il museo si pone l’obiettivo di valorizzare le radici storiche e culturali dell’ intero territorio dei Monti Lattari. Nell’esposizione permanente, che sarà inaugurata entro la fine di maggio prossimo, si potrà non soltanto visitare “virtualmente” i Monti Lattari, ma anche avere informazioni turistiche del territorio, noleggiare gratuitamente biciclette per escursioni in montagna e partecipare ad attività naturalistiche e culturali. Allo stesso tempo, proprio grazie alla versatilità delle apparecchiature multimediali, potrà sempre essere aggiornata con nuove iniziative messe in campo proprio per valorizzare il territorio.
«Il calendario che abbiamo preparato – spiega Vincenzo Minieri, Direttore del Museo – è ricco di eventi e lo presenteremo in occasione dell’ inaugurazione». Gli ideatori del Progetto puntano all’effetto sorpresa proprio sulle attività che metteranno in campo. Attività che saranno, secondo qualche piccola anticipazione, a cadenza settimanale. «Siamo nella fase finale della progettazione – continua Minieri – Questo è un progetto che stiamo portando avanti da circa sei anni. Ora siamo alle battute finali dell’attività di progettazione e siamo orgogliosi di aprire al pubblico, finalmente, una realtà che farà da promozione e valorizzazione per la nostra terra»
«Il Museo Multimediale è una vittoria del territorio – dice Lucia Somma, Presidente del Consiglio Comunale di Pimonte con delega alla cultura- Infatti abbiamo lavorato sodo, anche come Amministrazione, proprio per rendere quanto più ricca l’offerta per i turisti. Il Museo Multimediale servirà anche a fare rete su tutto il territorio dei Monti Lattari – conclude Somma – ed è solo il punto di partenza per la valorizzazione del territorio».
Un Museo che servirà a fare rete tra i comuni del territorio proprio per valorizzare i Monti Lattari che si estendono tra due provincie: Napoli e Salerno.


Torna alla Home


Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

“Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE