Ischia, controlli della Guardia Costiera sugli sbarchi

In risposta al rilevante flusso di turisti per le festività di Pasqua, la Guardia Costiera di Ischia, secondo le disposizioni pervenute dalla Direzione Marittima di Napoli, ha intensificato in queste ore il presidio dei porti dell’isola al fine di assicurare un corretto flusso sia dei collegamenti marittimi che della connessa viabilità portuale.
I controlli sono stati garantiti durante tutte le fasce orarie, con maggiori rinforzi di personale nelle ore di maggior afflusso, ed hanno visto la Guardia Costiera impegnata congiuntamente con il Comando Polizia Municipale di Ischia ed il personale addetto alla viabilità individuato dalle Compagnie di Navigazione. Durante l’attività di vigilanza sono state effettuate verifiche sul numero di passeggeri trasportati e sul rispetto delle norme connesse al trasporto marittimo di linea.
In merito si è reso necessario procedere anche con un accertamento a bordo della Nave Don Peppino della Compagnia Gestour che è giunta nel porto di Ischia con difficoltà di bilanciamento. Dopo aver effettuato i controlli preliminari al fine di verificare il numero di passeggeri e di autoveicoli, la Guardia Costiera ha richiesto che l’unità venisse sottoposta ad un accertamento tecnico da parte del Rina (Registro Italiano Navale), che ha confermato la classe dell’unità consentendo così che la stessa potesse continuare a svolgere il servizio di linea. Ad eccezione dei ritardi connessi all’evento suddetto, l’afflusso di passeggeri e turisti si è svolto in sicurezza e senza particolari criticità ed ha visto l’arrivo in tuti e tre i porti dell’isola di oltre 35 mila passeggeri e 4 mila autoveicoli nelle giornate da giovedì 18 a sabato 20 aprile.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati