______________________________

Scontro tra Lega e M5S: oggetto della discordia questa volta sono il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca e la nomina del commissario per la Sanità in Campania. Ieri si è consumato il primo scontro dopo la mancata decisione da parte del consiglio dei ministri di nominare il commissario. Oggi ad alimentare lo scontro è stata un’intervista del vice ministro della Lega, Massimo Garavaglia, che si è detto contrario alla nomina di un nuovo commissario. A questo punto il ministro pentastellato Giulia Grillo è scesa personalmente in campo. La frenata della Lega per la Grillo “oltre che sconcertante appare irrazionale: il 29 marzo era proprio il Mef che mi scriveva per chiedermi di concertare la nomina del Commissario e del sub commissario della Campania e del Lazio: francamente non si comprende assolutamente la presa di posizione del viceministro dell’economia”. E una nota a firma M5S giudica “sconvolgente” la posizione del rappresentante del Mef. “La sanità in Campania versa in condizioni allucinanti, sia per quanto concerne le carenze dei servizi ospedalieri che per le lacune gravi nella rete delle emergenze. I cittadini non dispongono di strutture adeguate e l’unica cosa che sa dire Garavaglia è che i conti sono in ordine?”. Un atto d’accusa che non si placa. “E’ inaccettabile, è inaccettabile che proprio la Lega che parla di cambiamento e con cui siamo al governo salvi uno degli esponenti più discussi del Pd. Salvini di tutto questo che dice? Cosa pensa della sanità in Campania?”, conclude la nota M5S. Domani il governatore della Campania, attuale commissario alla Sanità, presenterà al tavolo di verifica del piano di rientro, in programma al Mef, un faldone con gli interventi in atto. De Luca si soffermerà sulla certificazione dei livelli essenziali di assistenza e il consolidamento del pareggio di bilancio da cinque anni. Cifre con le quali la Campania chiederà di evitare la nomina del commissario. A presentare i numeri sarà lo stesso governatore. La questione ha creato profondi dissapori tra gli alleati di Governo con il M5S che continua a polemizzare sulla dietrofront della Lega a favore di De Luca. Il senatore, Raffaele Mautone, definisce “assurde” le dichiarazioni di Garavaglia mentre la senatrice Maria Domenica Castellone, dice che “sarebbe incomprensibile se la Lega volesse tendere la mano a De Luca”.


Di Redazione



Ti potrebbe interessare..

Altro Politica