Le condizioni di Maria Rosaria Rositani, 42enne di Reggio Calabria bruciata dall’ex marito Ciro Russo di Ercolano e attualmente ricercato per tentato omicidio sono stabili ma la prognosi resta ancora riservata. A parlare è il Direttore del Centro Grandi Ustioni del Policlinico di Bari dove la donna è attualmente ricoverata per le ustioni riportate ieri mattina. “La paziente – dice il Direttore a “Chi l’ha visto?” – è in prognosi riservata. Ha ustioni su oltre il 50% del corpo, sono ustioni profonde al viso e agli arti in particolare, ed ha difficoltà a respirare. Al momento è vigile e le condizioni sono stabili – ha aggiunto -. Stamattina la paziente ha chiesto di denunciare l’accaduto alla Procura della Repubblica”. Nella notte è stata sottoposta ad un intervento innovativo di escarectomia per consentire una guarigione migliore”.Intanto proseguono le ricerche di Ciro Russo, il 42enne che da Ercolano ha raggiunto Reggio Calabria per bruciare la moglie nonostante fosse ristretto ai domiciliari nella sua abitazione nel Vesuviano. C’è un dispiegamento notevole di forze di polizia che sta dando la caccia all’uomo.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati