Pd, de Magistris: ‘Zingaretti vuole cambiare? Provi in Campania’

”Fino ad ora noi abbiamo a che fare con il Pd campano e se pensiamo soprattutto alla Regione Campania vorrei capire se quando Zingaretti dice che bisogna cambiare tutto si riferisce anche a quello. Questi saranno i banchi di prova su cui capiremo se ragioniamo con parole o se invece ci sara’ davvero un cambiamento di rotta e fatti diversi”. Lo ha detto il sindaco di NAPOLI, Luigi de Magistris, all’indomani dell’Assemblea del Partito democratico che ha ufficializzato Nicola Zingaretti quale segretario nazionale del Pd. ”Per come intendo io il fare politica – ha affermato – ritengo che Zingaretti vada valutato correttamente per quello che riuscira’ a mettere in campo nelle prossime settimane. Non bisogna avere un atteggiamento ne’ pregiudizialmente ostile ne’ pensare che siccome non e’ stato il candidato di Renzi sia automaticamente la novita”’. Secondo de Magistris, ”per ora i nomi sono piu’ o meno sempre gli stessi. Se il Pd iniziera’ una fase nuova lo valuteremo dai fatti. Fino ad oggi – ha aggiunto – il Pd non ci ha mai sorpreso positivamente ma se questo accadra’, considerando che noi facciamo politica nell’interesse del Paese e nell’interesse generale e non per trovare l’avversario politico di turno con cui necessariamente aprire un conflitto, valuteremo”. Rispetto ad alcuni punti affrontati ieri da Zingaretti nel suo discorso all’Assemblea del Pd, de Magistris ha affermato: ”Zingaretti ha detto che il Paese e’ fermo per i troppi no detti ed ha citato il no al referendum costituzionale che invece io ritengo sia stato un grande momento di democrazia nel Paese e di difesa della democrazia stessa”.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati