La Juve Stabia, dopo un campionato praticamente perfetta, si sta spegnendo come neve al sole in questo finale di stagione: a Bisceglie termina 0-0 dopo una prestazione delle Vespe veramente pessima. Il Trapani contemporaneamente ha vinto la sua gara contro la Viterbese portandosi ad un solo punto dalla capolista stabiese. Settimana prossima la partita più importante dell’anno al Romeo Menti, proprio tra giallo e granata.
Poco calcio e tanta garra nella prima frazione di gioco tra i pugliesi e le Vespe. I gialloblu premono sin dai primi minuti di gioco cercando il vantaggio, ma le conclusioni di Canotto sono poco precise. Una prima svolta del match potrebbe arrivare al ventesimo di gioco quando Paponi viene atterrato in area di rigore: dal dischetto Carlini, però, sciupa clamorosamente l’opportunità. Dopo l’errore dagli 11 metri, la partita cala nettamente d’intensità e le occasioni latitano fino al duplice fischio. Da segnalare altre due richieste di calci di rigore da parte della Juve Stabia, prima con Canotto che si lascia andare troppo facilmente, poi con Paponi che viene toccato leggermente ma la punta stabiese avrebbe potuto sicuramente provare la conclusione.
La ripresa fatica a decollare: la prima conclusione, infatti, dei secondi 45 minuti arriva addirittura al 57esimo con Cuppone. Poco dopo, sono ancora i padroni di casa ad andare vicinissimi al vantaggio, questa volta con Risolo, la cui conclusione sfiora il palo alla destra di Branduani. La Juve Stabia fatica a costruire occasioni degne di note, se non un paio di conclusioni dalla distanza. Se ne accorge Fabio Caserta, il quale cambia totalmente la formazione iniziale mettendo in campo El Ouazni, Elia, Calò e Torromino con un modulo ultra offensivo.
Il baricentro si alza notevolmente in questo modo e arriva subito la prima opportunità per siglare la rete del vantaggio: Calò mette al centro un pallone invintante che arriva a El Ouazni che calcia ma trova la ribattuta della difesa. La capolista prova a penetrare nella difesa locale, ma gli spazi sono pochi e soprattutti gli uomini di Caserta non sono assolutamente in giornata. Da segnalare le espulsioni di Vitiello, Mezavilla e mister Fabio Caserta per unaa sceneggiata incredibile di Starita.

BISCEGLIE: Cerofolini, Calandra, Mastrilli(Markic 71′), Maccarrone, Cuppone, Longo, Triarico, Risolo, Scalzone(Starita 68′), Bangu(Parlati 61′), Giron. A disposizione Vassallo, Ndiaye, Bottalico, Markic, Dellino, Parlati, Djoulou, Starita, Caporeale, Cuomo, Jovanovic, Casella. Allenatore Rodolo Vanoli
JUVE STABIA: Branduani, Vicente, Paponi, Castellano(Torromino 51′), Canotto(Elia 71′), Troest, Germoni, Mastalli(El Ouazni 65), Vitiello, Carlini(Calò 71′), Mezavilla. A disposizione Venditti, Schiavi, Calò, Melara, El Ouazni, Di Roberto, Viola, Dumancic, Marzorati, Elia, Torromino, Lionetti. Allenatore Fabio Caserta.
MARCATORI:
AMMONITI: Troest(JS), Scalzone(B), Triarico(B), Giron(B), Canotto(JS),
ESPULSI: Vitiello(JS), Mezavilla(JS)
RECUPERO:/’pt-5’st
ANGOLI: 1-2
ARBITRO: Alberto Santoro; ASSISTENTI: Basile-Ruggieri

Antonio Carlino

Contenuti Sponsorizzati