Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Cronaca Napoli

Rumena incinta e con altri 4 figli rubava nelle case dei napoletani: catturata a Castel Volturno

Pubblicato

in



.Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato San Ferdinando, questa mattina, in località Castel Volturno, hanno arrestato F.A.L. cittadina rumena di 30anni, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP di su richiesta avanzata della Procura della Repubblica presso il Tribunale di . La donna è gravemente indiziata di furto in un appartamento a lo scorso 3 febbraio, unitamente ad altri complici che gli agenti del commissariato San Ferdinando, con immediate indagini hanno prontamente individuato e per i quali, era stato convalidato il fermo.

La misura cautelare è stata ritenuta necessaria, sebbene in stato di gravidanza, atteso il contesto criminale in cui vive la donna, all’allarmante pericolo di reiterazione dello stesso reato nonché ai numerosi precedenti penali che hanno indotto l’Autorità Giudiziaria a confermare la custodia cautelare in carcere. I poliziotti nell’eseguire l’ordinanza si sono avvalsi della collaborazione dei servizi sociali ai quali sono stati affidati i quattro figli conviventi della donna .

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Caos trasporti, vagoni strapieni negli orari di punta e tensioni fra gli utenti a causa del Covid

Pubblicato

in

Caos trasporti, vagoni strapieni negli orari di punta e tensioni fra gli utenti a causa del Covid. Borrelli (Europa Verde): “Serve subito una organizzazione diversa, sia migliorato il servizio per evitare assembramenti”

“La situazione trasporti a e provincia non è positiva. Ogni giorno ci arrivano decine di segnalazioni di vagoni strapieni. La linea 1 della metropolitana, la Circumflegrea, la Cumana sono al collasso negli orari di punta. Viaggiatori ammassati, nessun distanziamento sociale e pochissimi controlli. Una condizione di pericolo e paura che genera spesso momenti di grande tensione fra gli utenti. Anche perché, quasi sempre, rinunciare a salire su un treno troppo pieno vuole dire aspettarne un altro, e i tempi di attesa sono sempre più lunghi. Cittadini ci hanno detto di aver atteso tempi lunghissimi, un disagio enorme perché chi deve marcare il cartellino a lavoro o ha impegni improrogabili. Una bomba sanitaria che rischia di esplodere e far registrare tanti contagi in più. Serve al più presto una organizzazione migliore sui trasporti per evitare che la situazione diventi insostenibile: più controlli ma soprattutto più corse e un servizio degno di questo nome. Per superare questo momento serve uno sforzo da parte di tutti, a partire delle aziende dei trasporti”.

Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde, sollecitato da tantissimi cittadini preoccupati assieme al conduttore radiofonico Gianni Simioli.

Continua a leggere



Cronaca Napoli

Cardarelli, partono i nuovi corsi on line di accompagnamento alla nascita

Pubblicato

in

Inizierà giovedì 8 ottobre 2020 il nuovo corso on line di accompagnamento alla nascita dell’Azienda Ospedaliera Antonio Cardarelli, corso che si svolgerà in classi virtuali composte da ginecologi, ostetriche, anestesisti e neonatologi.

«Abbiamo lanciato questa iniziativa lo scorso aprile – spiega il direttore generale Giuseppe Longo – perché la pandemia  non può e non deve fermare attività importanti come la corretta preparazione alla nascita delle nostre pazienti. La risposta che abbiamo ottenuto in termini di partecipazione ci dice che stiamo percorrendo la strada giusta, che le future mamme e in generale le coppie che aspettano un figlio trovano in questi corsi on line la giusta misura d’equilibrio tra l’esigenza di essere preparati e il desiderio di restare a casa in sicurezza». Grazie all’impegno di tutto il personale dell’Unità Operativa Complessa di Ginecologia e Ostetricia diretta da Claudio Santangelo, e con il sostegno della direzione sanitaria, il Cardarelli ha dato vita ad una realtà che che ha poi fatto scuola non solo in Campania. «La Campania vive oggi una recrudescenza di casi di contagio – dice il direttore sanitario Giuseppe Russo – il nostro compito è di modulare l’assistenza in maniera tale da ridurre al minimo i rischi. L’adesione ricevuta dalle nostre utenti ci conferma che siamo riusciti a rispondere ad un’esigenza molto sentita».

Un corso del tutto gratuito, chiaramente, che partirà proprio dal fornire alle donne le necessarie informazioni sul modo in cui affrontare il parto in concomitanza del rischio Covid-19. Le lezioni saranno in diretta e consentiranno alle future mamme, grazie alla tecnologia impiegata, di interagire con i medici per chiarire ogni dubbio o rispondere ad eventuali domande. «Nella prima edizione on line abbiamo ricevuto moltissime mail di adesione – spiega il direttore dell’Unità Operativa Complessa di Ginecologia e Ostetricia Claudio Santangelo – per questo abbiamo deciso di ripetere l’esperienza alzando ancor più l’asticella istituendo ulteriori classi virtuali». Per iscriversi al corso si può inviare una mail a ostetriciaeginecol@libero.it, per informazioni si può contattare il numero 081 7472841.

Continua a leggere



Le Notizie più lette