Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Castellammare di Stabia

Castellammare, il cartello a Savorito secondo il gip: ‘E’ stata una gravissima minaccia di morte prospettata ai collaboratori di giustizia’

Pubblicato

in



Castellammare. E’ stata “una gravissima minaccia di morte prospettata ai collaboratori di giustizia”.Lo dice il gip Valeria Montesarchio che ha firmato i tre provvedimenti di divieto di dimora fuori dalla Campania per i tre maggiorenni del gruppo di cinque giovani che la sera dell’8 dicembre scorso nel quartiere Savorito di Castellammare inscenarono la clamorosa protesta con il lenzuolo sul fucaracchio e la scritta “Così devono morire i pentiti, abbruciati!’ e con accanto un manichino impiccato. Ma quello non fu l’unico episodio deplorevole avvenuto quella nel . Un’informativa dei carabinieri riferisce anche di un altro evento, successo nel limitrofo , quella stessa sera. Un noto cantante neo melodico, originario di Boscoreale e ritenuto vicino al clan Gionta di Torre Annunziata tanto da essere stato in carcere per alcuni anni accusato di traffico di droga, ha ringraziato pubblicamente, dal palco, il ras Salvatore Imparato, zio di uno dei tre ragazzi destinatari oggi dei divieti di dimora in Campania emessi dal gip e notificati da Polizia e Carabinieri. Rivolgendosi ai presenti l’artista ha voluto esprimere i suoi personali ringraziamenti “a Salvatore della Faito (il quartiere della periferia stabiese è noto anche come ‘Aranciata Faito’, ndr) per avere reso possibile tutto questo (ovvero la manifestazione, ndr)”. Il , secondo le indagini e secondo alcuni collaboratori di giustizia, è una nota piazza di spaccio di Castellammare gestita dagli Imparato, famiglia legata al clan D’Alessandro.  L’8 dicembre scorso, la fitta coltre di fumo generata dal rogo della catasta di legno, alta 7-8 metri, non consenti’ alle forze dell’ordine di vedere quanto stava accadendo. Le indagini scattarono subito dopo la pubblicazione su facebook di un video – diventato virale – girato da una donna. Furono quelle immagini a consentire l’individuazione dei tre maggiorenni, , e Daniele Amendola e dei due minorenni, oggi destinatari delle misure cautelari. Durante le dichiarazioni spontanee rese agli investigatori, alcuni degli indagati hanno ammesso di avere commesso il fatto.

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

Juve Stabia: Manniello cede le azioni a Giuseppe Langella

Pubblicato

in

La Societa’ sportiva Juve Stabia comunica che oggi il socio Franco Manniello ha ceduto il suo intero pacchetto azionario all’imprenditore Giuseppe Langella, fratello del presidente Andrea. Al patron uscente, sottolinea una nota, “va il ringraziamento della societa’ per i risultati raggiunti negli anni di sua partecipazione e dedizione alle sorti” del club.

“Al neo socio Giuseppe Langella l’augurio di rafforzare insieme col fratello Andrea con il proprio contributo e nuove idee il brand gialloblu’ e ricondurre le vespe agli auspicati traguardi attesi dalla tifoseria stabiese e dell’intera citta’ di Castellammare di Stabia” conclude la nota.

Continua a leggere



Castellammare di Stabia

Coronavirus, altri due positivi a Castellammare: ora sono 48

Pubblicato

in

“L’Asl ci ha comunicato che altri 2 cittadini di Castellammare di Stabia sono risultati positivi al coronavirus. Si tratta di un 30enne e di una 46enne che, a seguito di alcuni sintomi febbrili, sono stati sottoposti al tampone, il cui esito ha confermato il contagio”.

 

Lo ha scritto il sindaco Gaetano Cimmino specificando: “I due pazienti si trovano attualmente in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva e ad entrambi auguro di guarire nel più breve tempo possibile. Sale a 48 il numero dei cittadini positivi al Covid in città, a seguito del notevole incremento registrato negli ultimi 7 giorni. La situazione è delicata e non va minimamente sottovalutata.

Proprio per questo motivo, continuo ad invocare maturità, senso di responsabilità e rispetto delle regole. Indossare la mascherina nei luoghi affollati è fondamentale per evitare che una singola leggerezza possa arrecare danni a centinaia di persone. Restiamo uniti per superare questo momento difficile e vincere questa sfida. Insieme ce la faremo”.

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette