Al via, dal 14 al 22 dicembre, la diciannovesima edizione del , promosso dall’associazione Domenico Scarlatti con la direzione organizzativa del e patrocinato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Commissione Europea Ufficio per l’Italia, Regione Campania, Comune di Assessorato alla cultura e turismo.
“I quattro antichi conservatori di ” è il tema di questa edizione che si svolge al Centro di cultura che ospiterà anche esposizioni di aziende di eccellenze Campane: la “Valtrend Editore” – Valorizzazione e Tutela delle Risorse Endogene, la Liuteria napoletana “Anima e Corde” e “Le terre di Malù” azienda di agricoltura biologica. Ad inaugurare il festival, il 12 dicembre alla alle 17,30, ci sarà la presentazione della monografia sui quattro conservatori cittadini mentre venerdì 14 dicembre alle 21 si inizia con il concerto di “Leonardo Leo Jazz Project” con Luca Signorini e Bruno Persico. Musiche di Leonardo Leo. “Le novità di questa diciannovesima edizione sono tante – spiega Enzo Amato, direttore artistico del Festival – Non solo ma anche , workshop, visite guidate ed esposizioni di eccellenze campane per conoscere ed amare la straordinaria musica del ‘700 napoletano. Da segnalare anche la pubblicazione sulla storia dei quattro conservatori napoletani che presenteremo il 12 dicembre a ”.
I e i si terranno alla Domus Ars: i alle ore 19.00 con ingresso di 10,00 euro e ridotto € 5,00 per il giovani fino a 26 anni e gli over 60. Prezzo ridotto anche per i gruppi organizzati da associazioni e circoli aziendali composti da un minimo di 6 persone; i ore 11 (ingresso gratuito) tranne quello di martedì 18 che si svolgerà presso il Liceo Musicale Statale Margherita di Savoia di in Salita Pontecorvo 72.
I percorsi guidati (ad ingresso gratuito) partiranno dal Centro di Cultura Domus Ars nei giorni 20 Giovedì, 21 Venerdì, 22 Sabato alle ore 9.30. I percorsi sono curati dall’Associazione Domenico Scarlatti



Cronache Tv



Altro Rubriche

Ti potrebbe interessare..