Camorra, torna in libertà il patron del centro commerciale Jambo: per la Dda è il socio di Zagaria

google news

Arriva la svolta attesa per il patron del Jambo Alessandro Falco, sotto processo nell’ambito dell’inchiesta sugli interessi del clan dei Casalesi, in particolare della fazione guidata dal boss Michele Zagaria, nel centro commerciale di Trentola Ducenta. Il presidente della prima sezione collegiale del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Roberto Donatiello, dinanzi al quale si sta celebrando il processo, ha disposto la scarcerazione di Falco, ristretto agli arresti domiciliari, accogliendo l’istanza formulata dall’avvocato difensore dell’imprenditore Paolo Trofino. Falco, per la Dda, è il «socio» di in quanto titolare dello shopping center di Trentola Ducenta che, sempre secondo i magistrati, è la «creatura economica» del capoclan casalese. Falco, dunque, torna libero ma il giudice per lui ha disposto il “confino” fuori regione. Una misura necessaria per tenerlo lontano dal luogo di commissione del reato a lui contestato, il Jambo appunto, con il patron del centro commerciale che dovrà stare alla larga da Trentola Ducenta.

 Gustavo Gentile