fidanzati uccisi a pordenone: al via il processo bis per l’ex militare di somma vesuviana



Trieste. Fidanzati uccisi a Pordenone, al via il d’appello. La difesa chiede la rinnovazione dell’istruttoria dibattimentale dopo l’ inflitto, in primo grado, a Giosuè Ruotolo, l’ex caporale maggiore dell’esercito ritenuto colpevole della morte di Trifone Ragone e della fidanzata Teresa Costanza. La prossima udienza si terrà il 23 novembre prossimo, quando i giudici della Corte d’Assise d’ di dovranno sciogliere la riserva sulla richiesta della difesa di Ruotolo. Nel pomeriggio sono state ascoltate le argomentazioni di difesa, pm e parti civili. La difesa ha chiesto una nuova perizia tecnica riguardo alla presenza dell’imputato sul luogo del delitto – il parcheggio di una palestra a Pordenone – anche dopo l’esplosione dei colpi di pistola. “Abbiamo chiesto la rinnovazione dell’istruttoria dibattimentale per quanto attiene il contenuto della consulenza tecnica della procura – ha spiegato il legale della difesa, Roberto Rigoni Stern – riteniamo che non siano emerse delle convergenze rispetto a molte testimonianze e questo fa si che l’istruttoria dibattimentale sia determinante affinché la Corte possa farsi un quadro più ampio e che superi tutte le contraddizioni che emergono nel corso dell’impianto della sentenza nella sua complessita’”. “Come parte civile – ha replicato l’avvocato di parte civile Nicodemo Gentile – non ci opponiamo a prescindere, ma in modo motivato perchè è assolutamente irrilevante. La valutazione globale di tutti gli indizi ci dice che in realtà la cosa più importante in questo sono le sue bugie. E’ un dispendio di tempo che va contro l’economia del processo”.

LEGGI ANCHE  Napoli, l'infettivologo Perrella: 'Monoclonali strumento valido per paucisintomatici'
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Castellammare: si inaugura “La Casa dell’Ambiente e dell’Impegno Civile”, nel bene confiscato alla camorra e affidato Legambiente Circolo Woodwardia

Notizia precedente

Importanza degli strumenti di archiviazione per ufficio

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..