. Rifiuti abbandonati in pieno giorno, il comune corre ai ripari e pensa all’istallazione delle telecamere. Lo Stir di Caivano respinge i rifiuti urbani del comune di , situazione al limite. Contenziosi da milioni di euro, rifiuti che vengono conferiti senza il benché minimo rispetto di regole anche nei giorni non previsti, e su tutte il ritardo e il respingimento degli scarichi presso lo STIR (impianto di tritovagliatura di Caivano), non solo conseguenza del blocco di una delle linee del termovalorizzatore di Acerra, che sta creando problemi in tutta la provincia di Napoli e alla stessa Città Metropolitana ma forse, a pesare come un macigno, il contenziose tra il comune arzanese e SAPNA finito nella aule di tribunale. Nel mezzo i cittadini. “ Siamo stufi di vedere concittadini che senza alcuna paura di incappare in sanzioni, gettano i rifiuti in ogni ora del giorno” – afferma Andreina – un abitante del centro storico che insieme ad altri residenti ha già protestato per lo stato di abbandono e degrado del vecchio agglomerato urbano. Intanto, se la SAPNA non dovesse sbloccare gli scarichi del comune presso lo Stir di Caivano, nei prossimi giorni potrebbero crearsi situazioni emergenziali.

Raffaele Desiani



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..