Un’area di circa 800 metri quadrati è stata posta sotto sequestro dai finanzieri del Comando provinciale di nel comune di Massa Lubrense. Vi erano stati avviati lavori non autorizzati di sbancamento del terreno e di abbattimento di grande quantità di ulivi secolari tipici del patrimonio paesaggistico e come tali soggetti a tutela. Il responsabile è stato denunciato all’autorità giudiziaria. L’intera area è sottoposta a specifica tutela naturalistica e ritenuta di notevole interesse paesaggistico. L’intento del proprietario era quello di realizzare un complesso alberghiero. 




Terra dei Fuochi, sequestrata ex fabbrica ridotta a discarica

Notizia precedente

Pagani, incassava da 4 anni la pensione del padre morto: denunciata

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..