Avrebbe ingerito dell’hashish raccolto nella villa comunale di San Martino Valle Caudina e cosi’ si sarebbe sentito male. E’ questa almeno la versione che i genitori di un bimbo di due anni hanno dato ai medici dell’ospedale “Rummo” di Benevento, dove hanno portato il piccolo che era preso da una forte sonnolenza e avvertiva spasmi incontrollati. I medici hanno eseguito il drug test e il bimbo e’ risultato positivo all’hashish.
Di qui la comunicazione alla procura presso il tribunale dei minori di Napoli che ha aperto un’inchiesta. I genitori ascoltati daj carabinieri del comando provinciale di Avellino, hanno spiegato che l’unica possibilita’ e’ quanto avvenuto un paio di giorni fa nella villa comunale di San Martino Valle Caudina, dove il piccolo era andato a giocare con i genitori. Li’ avrebbe raccolto un involucro simile a una caramella e l’avrebbe portato alla bocca prima che la madre riuscisse a fermarlo. La versione e’ al vaglio degli inquirenti.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati