Passione Monopoly: tutte le opzioni per giocare a questo famoso passatempo

Non esiste al mondo una sola persona che non...

Villaricca, la Cgil denuncia disagi al comune per cittadini e dipendenti dopo gli arresti

SULLO STESSO ARGOMENTO

A Villaricca si rischia il blocco di alcuni servizi amminsitrativi e al chiusura di alcuni uffici a seguito dell’inchietsa sulle false residenze che ha portato agli arresti domciliari 1quattro tra funzionari e dipendenti del comune oltre a due cittadini brasiliani a capo della gang che aveva  organizzato il raggiro.

PUBBLICITA

La denuncia della Cgil funzione pubblica della zona pone in evidenza il problema i una dettagliata nota.

“A seguito dei gravi fatti di cronaca che hanno visto coinvolti funzionari e dipendenti del municipio, tra cui personale appartenente all’ufficio anagrafe, nonché dipendenti della Polizia Municipale, l’Amministrazione Comunale di Villaricca sta vivendo ancora una volta giorni da incubo. Sul fronte dell’operatività amministrativa rischia la chiusura della maggior parte degli uffici, con gravi disagi ai diritti dei cittadini. Anche nell’area finanziaria si rischia il dissesto.

Tale condizione rappresenta una vera e propria emergenza nazionale, un mix tra mafia e camorra, settori della pubblica amministrazione e imprese.

Con le elezioni dello scorso ottobre si è insediata una nuova amministrazione che non riesce, per le gravi carenze di personale, a risolvere i tanti problemi che affliggono tutti i settori della macchina comunale con gravi ripercussioni sulla funzionalità dei servizi da dare alla città.

Le condizioni territoriali sono al collasso, ville comunali non utilizzate, strade cittadine impraticabili con il rischio di incidenti per mancanza di intervento di ripristino manto stradale.

I cittadini di Villaricca sono stanchi di subire commissariamenti vogliono amministrazioni capaci e trasparenti.

Per il bene della comunità, per le nuove generazioni e per i giovani bisogna rilanciare, investire, assumere attraverso un mega concorso nuove professionalità per ridare dignità al paese.

Sono anni che la CGIL Giuglianese denuncia la mancanza di personale in tutti i comuni di Napoli nord.

Alcuni uffici in sofferenza spesso rimangono chiusi al pubblico, mancano i dirigenti, il personale attuale è demotivato, il settore economico finanziario è al collasso, la riscossione tributi bloccata e i servizi demografici e stato civile spesso sono gestiti da personale non di ruolo.

La FP CGIL e la CGIL zona Giuglianese, dopo i gravi fatti di cronaca che hanno visto coinvolto il Comune di Villaricca, denunciano disagi per i cittadini e per tutto il personale comunale.

Anche se si volesse ipotizzare e tentare di affrontare un confronto tra istituzioni e parti interessate sulle questioni centrali della riforma della PA, per lo stato in cui versa il comune di Villaricca, non è assolutamente ipotizzabile.

Insomma, la situazione è a dir poco disastrosa con un quadro desolante ma prevedibile, dopo decenni di disinvestimenti.

A oggi, i dipendenti del Comune di Villaricca sono soltanto 32 a fronte dei 190 previsti dalla pianta organica.

Mancano le competenze necessarie per i progetti PNRR, si rischia di compromettere la realizzazione degli obiettivi e la conseguente erogazione dei finanziamenti previsti per il raggiungimento dei progetti necessari a ricollocare la città in uno stato “decente”.

In questo stato come si affronta il Patto di stabilità interno gli enti territoriali? Com’è possibile ridurre progressivamente il disavanzo delle spese e ridurre il rapporto fra il proprio ammontare di debito e il prodotto interno lordo?

La CGIL Giuglianese afferma ancora una volta che i cittadini sono vittime incolpevoli, mentre la Funzione Pubblica rivendica da sempre adeguate politiche di risanamento.
In particolare, la forte mancanza di personale nel settore della Polizia Municipale, rende difficile l’attività di controllo e di tutela del territorio.

In queste condizioni tutte le istituzioni locali e nazionali dovrebbero dare un forte segnale.

A seguito dei gravi fatti di cronaca che hanno visto coinvolti funzionari e dipendenti del municipio, tra cui personale appartenente all’ufficio anagrafe, nonché dipendenti della Polizia Municipale, l’Amministrazione Comunale di Villaricca sta vivendo ancora una volta giorni da incubo. Sul fronte dell’operatività amministrativa rischia la chiusura della maggior parte degli uffici, con gravi disagi ai diritti dei cittadini. Anche nell’area finanziaria si rischia il dissesto.

Tale condizione rappresenta una vera e propria emergenza nazionale, un mix tra mafia e camorra, settori della pubblica amministrazione e imprese.

Con le elezioni dello scorso ottobre si è insediata una nuova amministrazione che non riesce, per le gravi carenze di personale, a risolvere i tanti problemi che affliggono tutti i settori della macchina comunale con gravi ripercussioni sulla funzionalità dei servizi da dare alla città.

Le condizioni territoriali sono al collasso, ville comunali non utilizzate, strade cittadine impraticabili con il rischio di incidenti per mancanza di intervento di ripristino manto stradale.

I cittadini di Villaricca sono stanchi di subire commissariamenti vogliono amministrazioni capaci e trasparenti.

Per il bene della comunità, per le nuove generazioni e per i giovani bisogna rilanciare, investire, assumere attraverso un mega concorso nuove professionalità per ridare dignità al paese.

Sono anni che la CGIL Giuglianese denuncia la mancanza di personale in tutti i comuni di Napoli nord.

Alcuni uffici in sofferenza spesso rimangono chiusi al pubblico, mancano i dirigenti, il personale attuale è demotivato, il settore economico finanziario è al collasso, la riscossione tributi bloccata e i servizi demografici e stato civile spesso sono gestiti da personale non di ruolo.

La FP CGIL e la CGIL zona Giuglianese, dopo i gravi fatti di cronaca che hanno visto coinvolto il Comune di VILLARICCA, denunciano disagi per i cittadini e per tutto il personale comunale.

Anche se si volesse ipotizzare e tentare di affrontare un confronto tra istituzioni e parti interessate sulle questioni centrali della riforma della PA, per lo stato in cui versa il comune di Villaricca, non è assolutamente ipotizzabile.

Insomma, la situazione è a dir poco disastrosa con un quadro desolante ma prevedibile, dopo decenni di disinvestimenti.

A oggi, i dipendenti del Comune di Villaricca sono soltanto 32 a fronte dei 190 previsti dalla pianta organica.

Mancano le competenze necessarie per i progetti PNRR, si rischia di compromettere la realizzazione degli obiettivi e la conseguente erogazione dei finanziamenti previsti per il raggiungimento dei progetti necessari a ricollocare la città in uno stato “decente”.

In questo stato come si affronta il Patto di stabilità interno gli enti territoriali? Com’è possibile ridurre progressivamente il disavanzo delle spese e ridurre il rapporto fra il proprio ammontare di debito e il prodotto interno lordo?

La CGIL Giuglianese afferma ancora una volta che i cittadini sono vittime incolpevoli, mentre la Funzione Pubblica rivendica da sempre adeguate politiche di risanamento.

In particolare, la forte mancanza di personale nel settore della Polizia Municipale, rende difficile l’attività di controllo e di tutela del territorio.

In queste condizioni tutte le istituzioni locali e nazionali dovrebbero dare un forte segnale”.


googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE