Napoli, il prefetto: “Lavoriamo su nuove vie di fuga dai Campi Flegrei”

Napoli si prepara ad affrontare un'eventuale eruzione del supervulcano...

Maria Mazzotta incanta l’Auditorium Novecento di Napoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Venerdì 24 maggio i riflettori dell’Auditorium Novecento di Napoli (via Enrico de Marinis, 4 – start 21h30) si accenderanno per il concerto di Maria Mazzotta, tra le più apprezzate interpreti della world music italiana.

PUBBLICITA

Unione di Tradizione e Modernità

L’interpretazione viscerale di Maria Mazzotta incontra le sonorità elettriche del post rock, creando un connubio originale e profondo. Nel nuovo lavoro discografico “Onde”, Maria Mazzotta sceglie di esprimere la forza vitale e schietta della tradizione contadina attraverso strumenti contemporanei e dal sapore suburbano.

Un Album Interplanetario

Prodotto dall’etichetta discografica Zero Nove Nove, “Onde” è il nuovo atteso album di Maria Mazzotta, realizzato con Cristiano Della Monica alle percussioni ed elettronica, ed Ernesto Nobili alla chitarra elettrica e baritona. Il trio arriva all’Arci Bellezza di Milano per una tappa del tour internazionale iniziato lo scorso febbraio in Svezia e che ha già fatto tappa in prestigiose sale e importanti festival in Danimarca, Spagna, Portogallo, Austria, Estonia e Svizzera. Dopo Napoli, il trio proseguirà esibendosi il 25 maggio ai Cantieri Teatrali Koreja di Lecce, e il 28 maggio al Giardino Verano di Roma.

Un Viaggio di Oltre 200 Concerti

Dal 2020, anno che ha segnato il suo esordio solista con la pubblicazione dell’album “Amoreamaro”, Maria Mazzotta non si è mai fermata, esibendosi in oltre 200 concerti in più di 25 Paesi tra Europa, America Latina e Asia. Da questo viaggiare deriva la consapevolezza di potersi spingere verso l’espressione vera del proprio vivere la musica popolare, con coraggio e libertà, portando sempre se stessa sul palco, accompagnata dalle sue fragilità e dalla propria forza.

Il Significato di “Onde”

“Onde” è il risultato degli incontri, delle influenze, delle emozioni e delle riflessioni sulla società moderna. “La fortuna” apre l’album con un arrangiamento intriso di rock psichedelico, raccontando l’incontro con “la fortuna”, figura lucente e disperata nel mare aperto. Il brano grida un messaggio di umanità, accoglienza e condivisione, contrapponendosi alle macabre notizie di cronaca.

Collaborazioni Internazionali

L’album vede la partecipazione di Bombino, chitarrista e cantautore del Niger, soprattutto nella traccia “Sula nu puei stare”. Tracciando una rotta tra il Salento e il Nord Africa, il risultato è un rito propiziatorio che invita alla solidarietà e al dialogo senza pregiudizi.

Il Mare e le Onde

“Onde” esplora il continuo mutamento, con il mare che risuona ovunque, dalla dolce culla alla distruttiva onda anomala. Le onde elettromagnetiche rappresentano l’elettricità del trio, propagando suono ed energia emotiva, riflettendo ciò che avviene dal vivo tra Maria e il pubblico. Il nuovo sound, ricco della chitarra elettrica di Ernesto Nobili e le percussioni customizzate di Cristiano Della Monica, conserva le radici profonde della tradizione del Sud Italia.

Maria Mazzotta, con la sua interpretazione profonda e penetrante, offre agli spettatori un’esperienza rara e preziosa, rendendola una voce intensa del panorama della world music europea. “Onde” è uno spettacolo da vivere appieno, accompagnati da un’interprete unica.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE