Portici, picchia la moglie davanti ai figli: arrestato

Nella serata di ieri, gli agenti del Commissariato di...

Incontinenza: un problema silenzioso che colpisce uomini e donne

SULLO STESSO ARGOMENTO

L’incontinenza è un disturbo che interessa milioni di persone, riducendo significativamente la loro qualità di vita. Nonostante sia un problema diffuso, spesso rimane celato dietro il silenzio, a causa dell’imbarazzo che provoca nei soggetti che ne soffrono. La condizione medica dell’incontinenza si manifesta con la perdita involontaria di urina, che può variare in intensità e frequenza a seconda del tipo e della causa sottostante.

PUBBLICITA

I principali tipi di incontinenza includono l’incontinenza da stress, caratterizzata dalla perdita di urina durante attività fisiche che aumentano la pressione addominale come tossire o sollevare pesi; l’incontinenza da urgenza, dovuta alla necessità impellente e improvvisa di urinare che non consente di raggiungere tempestivamente un bagno; e l’incontinenza mista, una combinazione dei due tipi precedenti.

Ogni tipo ha cause diverse e comporta trattamenti specifici, riflettendo la complessità di questa condizione e la necessità di un approccio personalizzato. L’incontinenza affligge uomini e donne di tutte le età, ma le modalità e le frequenze del disturbo possono variare tra i due sessi, a causa di differenze anatomiche e fattori di rischio legati a specifiche fasi della vita come gravidanza e menopausa nelle donne, e condizioni prostatiche negli uomini.

Fattori di rischio e differenze di genere


I fattori di rischio associati all’incontinenza variano notevolmente tra uomini e donne, essendo influenzati da elementi biologici e fisiologici diversi.

Nel caso delle donne, le fasi della gravidanza e del post-parto sono particolarmente critiche: durante la gravidanza, il peso crescente del feto esercita una pressione significativa sulla vescica e sul pavimento pelvico, spesso portando a episodi di incontinenza da stress. Questa condizione può persistere o manifestarsi anni dopo durante la menopausa, quando il calo degli estrogeni riduce ulteriormente il tono muscolare del pavimento pelvico. Inoltre, la menopausa stessa modifica l’equilibrio ormonale in modo tale da diminuire la capacità della vescica di trattenere urina efficacemente.

Per gli uomini, i fattori di rischio predominanti includono condizioni legate alla prostata, come l’ipertrofia prostatica benigna (BPH), che può esercitare pressione sull’uretra e ostacolare il normale flusso di urina. Inoltre, interventi chirurgici alla prostata possono alterare la funzionalità dello sfintere urinario, causando incontinenza. Anche la presenza di altre patologie, come il diabete, può aggravare il rischio di sviluppare incontinenza in entrambi i sessi, agendo sui nervi che controllano la vescica.

La prevalenza dell’incontinenza è statisticamente più alta nelle donne rispetto agli uomini, in parte a causa delle ragioni sopracitate. Tuttavia, è importante notare che il disturbo non è esclusivo di un genere e colpisce una vasta gamma di individui indipendentemente dall’età o dal sesso. Confrontare le statistiche di prevalenza tra i sessi è fondamentale per comprendere l’impatto diversificato dell’incontinenza e per sviluppare strategie di intervento mirate e efficaci.

Impatto e gestione dell’incontinenza: assorbenti per adulti e trattamenti


L’incontinenza urinaria non solo compromette la salute fisica, ma incide profondamente sugli individui anche dal punto di vista psicologico e sociale.

Il timore di episodi imprevisti può generare ansia e imbarazzo, portando molte persone a limitare le proprie attività sociali e lavorative, in alcuni casi portando all’isolamento sociale. Per far fronte a questa condizione, la prima soluzione è quella di disporre dei giusti ausili di protezione, individuando gli assorbenti per adulti più indicati per le proprie, specifiche necessità.

Per passare in rassegna un’ampia varietà di modelli, il consiglio è quello di affidarsi ai portali e-commerce specializzati, che si contraddistinguono generalmente per una proposta più ricca rispetto a quella dei tradizionali punti vendita fisici. Tra questi, un punto di riferimento è senza dubbio Bibulo.it, che permette di acquistare online gli assorbenti per adulti a costi competitivi in modo semplice, veloce e discreto.

Oltre all’uso dei presidi di protezione, è importante seguire un trattamento adeguato per contrastare la problematica. La fisioterapia, soprattutto quella mirata al rafforzamento del pavimento pelvico, è senza dubbio un’opzione efficace, particolarmente utile per l’incontinenza da stress. Questi esercizi, noti come esercizi di Kegel, migliorano la forza degli sfinteri e la resistenza del pavimento pelvico, contribuendo significativamente alla gestione del disturbo.

Per situazioni più complesse, sono disponibili trattamenti farmacologici che mirano a migliorare il tono della vescica o a rilassare i muscoli per facilitare il normale svuotamento. Nei casi in cui le altre terapie non sortiscono l’effetto desiderato, possono essere considerate soluzioni chirurgiche, che variano a seconda delle specifiche esigenze del paziente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE