LA CORSA

Il Giro d’Italia arriva a Napoli e nel Napoletano: tutte le iniziative

SULLO STESSO ARGOMENTO

La città di Napoli è pronta a scrivere un’altra pagina della sua storia ciclistica accogliendo il 45° traguardo del Giro d’Italia. L’evento, che si tiene per il terzo anno consecutivo grazie agli sforzi della Città Metropolitana di Napoli, celebra non solo lo spirito competitivo dei corridori, ma anche le meraviglie storiche e naturali di questa terra ricca di fascino.

In un gesto simbolico di grande significato, la Città Metropolitana ha eretto un totem che elenca i nomi di tutti i vincitori delle tappe giunte a Napoli nel corso degli anni, lasciando vuoto l’ultimo posto in attesa del nome del vincitore di oggi. È un omaggio tangibile alla storia e alla grandezza di questo evento sportivo che si intreccia con la storia della città stessa.

Il legame tra Napoli e il Giro d’Italia è antico quanto la corsa stessa. Fin dalla prima edizione nel 1909, quando la corsa arrivò a Napoli con solo pochi corridori, la città ha lasciato un’impronta indelebile nella memoria dei fan del ciclismo. Da allora, grandi nomi del ciclismo mondiale hanno solcato le strade partenopee, da Girardengo a Coppi, da Cipollini a Cavendish, lasciando un’impronta indelebile nella storia della corsa rosa.

Non solo Napoli è stata spesso meta di arrivo, ma anche città di partenza per ben 47 volte, confermando il suo ruolo di protagonista nel panorama ciclistico italiano. Quest’anno, la nona tappa della 107ª edizione partirà da Avezzano per attraversare un percorso suggestivo lungo 212 km, toccando luoghi iconici come Minturno e i Campi Flegrei.

La Città Metropolitana di Napoli ha investito risorse significative per garantire il successo dell’evento, migliorando le strade e offrendo un’ospitalità calorosa ai corridori e ai fan che affollano le strade. Questo impegno non riguarda solo lo sport, ma anche il turismo e la promozione del territorio, con l’obiettivo di attrarre visitatori da tutto il mondo e far conoscere le bellezze di Napoli e delle sue terre circostanti.

L’evento non si limita alla competizione ciclistica: un Open Village è stato allestito in piazza del Plebiscito per accogliere i visitatori con musica, animazione e intrattenimento. Saranno presenti anche stand dedicati al territorio e agli sponsor del Giro, offrendo un’opportunità unica di vivere l’atmosfera della Corsa Rosa e scoprire le attrazioni della città.

Inoltre, diverse iniziative collaterali si svolgeranno lungo il percorso della tappa, coinvolgendo comunità locali e promuovendo lo sport e lo spirito di aggregazione. Bacoli e Giugliano ospiteranno eventi sportivi e culturali, offrendo un’esperienza indimenticabile ai residenti e ai visitatori.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

telegram

LIVE NEWS

Napoli, agguato alle Case Nuove: arrestato Francesco Matteo

Ieri mattina, la Polizia di Stato ha arrestato un...
DALLA HOME

Giochi per l’oratorio e il grest da fare al chiuso: idee divertenti per tutte le età 

In un mondo sempre più dominato dalle tecnologie e dagli schermi, è fondamentale offrire ai bambini e ai ragazzi esperienze coinvolgenti. Tuttavia, quando le condizioni atmosferiche non permettono di svolgere attività all’aperto, diventa essenziale trovare alternative altrettanto divertenti ma che non richiedono l’impiego di uno spazio esterno. Pertanto, l’organizzazione...
TI POTREBBE INTERESSARE

LA CRONACA