Barra: si indaga sull’esplosione del garage che ha causato la morte di Vincenzo Roselli

SULLO STESSO ARGOMENTO

E’ stato sbalzato a 20 metri di distanza Vincenzo Roselli, 46 anni, proprietario del garage di via Cupa Vicinale Bolino, nel quartiere Barra morto poco l’ora di pranzo di oggi a causa di una esplosione.

Da una prima sommaria ricostruzione pare che il grosso incendio sia avvenuto dopo un’esplosione le cui cause sono ancora in corso di accertamento.

Indagini in corso da parte dei carabinieri della compagnia Poggioreale coordinati dalla procura di Napoli per ricostruire la dinamica dell’evento.

    Sul posto gli esperti dei vigili del fuoco che hanno provveduto prima a domare le fiamme e poi a mettere in sicurezza l’area. Le verifiche tecniche dovranno stabilire le cause dell’esplosione.

    L’esplosione ha causato danni anche all’edificio e la rottura dei vetri di alcuni appartamenti. la gente è scesa in strada impaurita.

     


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!

    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Omicidi a Castellammare condanne per i 3 pentiti

    Omicidi a Castellammare condanne per i 3 pentiti Pasquale...
    DALLA HOME

    Pioli lascia il Milan: dallo scudetto al record di derby persi, cinque anni di odio e amore

    È ufficiale: Stefano Pioli non sarà più l'allenatore del Milan. L'annuncio è arrivato questa mattina attraverso un comunicato congiunto in cui il club rossonero e il tecnico confermano la decisione di non proseguire insieme nella prossima stagione, ponendo fine a un rapporto professionale iniziato nell'ottobre 2019. Il Milan ha espresso...

    Sparatoria Prenestino morta anziana ferita ieri da un proiettile vagante

    Sparatoria Prenestino morta anziana ferita ieri da un proiettile vagante. È deceduta questa mattina l'anziana di 81 anni rimasta ferita ieri pomeriggio da un proiettile vagante mentre si trovava a bordo di una Smart al Villaggio Prenestino, a Roma. La squadra mobile sta conducendo le indagini per identificare i responsabili...

    LA CRONACA

    TI POTREBBE INTERESSARE