IL VIDEO

Fermate finte mamma e figlia: avevano derubato una gioielleria di Casagiove

SULLO STESSO ARGOMENTO

Erano partite dalla provincia di Salerno per un colpo in una gioielleria di Casagiove. Si erano finte mamma e figlia interessate all’acquisto di monili in oro poi approfittando di una distrazione del titolare avevano rubato oggetti in oro per 7mila euro.

Stamane però grazie alla visione dei filmati delle telecamere interne alla gioielleria sono state identificate e i Carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misure coercitive emessa dal G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti delle due donne (una agli arresti domiciliari e una con obbligo di dimora nel comune di residenza con obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria) indagate per il reato di furto aggravato in concorso.

E proprio grazie alla visione dei filmati che si è riuscito ad accertare che le due indagate, residenti nella provincia di Salerno e con precedenti specifici, il 7 luglio 2023 si erano recate presso una gioielleria a Casagiove, fingendosi madre e figlia interessate ad acquistare gioielli in oro.

    In seguito, distraendo la titolare del negozio, si erano impossessate di numerosi gioielli del valore totale di 7.000 euro, nascondendoli in una borsa.



    LIVE NEWS

    Reggio Calabria, arrestato il macellaio che ha ucciso il ladro

    L'udienza di convalida del fermo di Francesco Putortì, il...
    DALLA HOME

     Ergastolo per l’infermiera assassina di Piombino

    Condannata all'ergastolo l'infermiera assassina di Piombino. In primo grado a Livorno era stata condannata per omicidio, poi assolta e quindi nuovamente condannata al processo d'appello bis celebrato dopo l'annullamento della Cassazione. È ancora ergastolo per Fausta Bonino, l'infermiera accusata di aver iniettato dosi massicce di eparina a quattro pazienti ricoverati...

    ULTIME NOTIZIE

    TI POTREBBE INTERESSARE