“Chiedo perdono, non volevo uccidere”: parla il 17enne che ha accoltellato i due ragazzini alla discoteca di Bagnoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Non volevo ucciderli, sono dispiaciuto per quanto avvenuto. Chiedo perdono a loro e alle loro famiglie, mi auguro che escano al più presto dall’ospedale, spero prima o poi di abbracciarli, chiedendo loro perdono”.

Sono le parole del 17enne figlio di un personaggio di spicco del clan della Vanella Grassi del rione Berlingieri e attualmente in carcere, che è in stato di fermo quale presunto autore del duplice tentato omicidio nella discoteca di Bagnoli due notti fa durante la festa degli studenti.

Pure lui va a scuola, eppure, nonostante una mamma premurosa, è uscito di casa armato con un coltello. E poi si è reso protagonista di un film già visto. Si proprio così lo stesso film che poco meno di un anno fa agli chalet di Mergellina portò alla morte il giovane innocente Francesco Pio Maimone.

Un copione già scritto. La scarpa griffata sporcata durante i balli in pista e allora via con il coltello e i fendenti. E ora ha affidato ai suoi avvocati Antonella Senatore e Salvatore D’Antonio le parole – riportate da Il Mattino – che potrebbero servire in fase processuale ad attenuare le sue responsabilità.

 I due ragazzini feriti sono vivi grazie alla bravura dei medici

Ieri intanto l’udienza di convalida si è conclusa con la convalida della misura precautelare e la custodia in carcere del giovanissimo indagato.

Le due vittime, un 14enne e un 15enne trafitte all’addome, restano intanto ancora ricoverate in gravi condizioni, ma per fortuna non più in pericolo di vita.

 Umberto Frenna, titolare dell’Arenile, ieri ha intanto dichiarato: “Non so se organizzeremo ancora queste feste per liceali. Sono sconvolto dalla scarsa considerazione per la vita altrui di questi ragazzi”.



Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

telegram

LIVE NEWS

TERREMOTO: altre 4 scosse stasera nel giro di 4 minuti

Napoli. Nuovo sciame sismico con quattro scosse nel giro di quattro minuti nella prima serata di oggi. Di lieve entità ma sempre  di scosse si tratta che sconfessano le previsioni ottimistiche di chi oggi, imprudentemente si è affrettato a dire che il fenomeno era in regressione. La prima scossa elle 18,27...

A Casal di Principe anche i morti hanno firmato la lista elettorale

La lista elettorale "Casale nel cuore", presentata a Casal di Principe, in provincia di Caserta, includeva un defunto tra i suoi sottoscrittori. Il Comune, guidato dal sindaco Renato Natale, ha segnalato l'anomalia alla Procura di Napoli Nord per indagare su possibili illeciti. La lista, a sostegno del candidato sindaco Ottavio...

CRONACA NAPOLI