Ad Arzano scuolabus “fuorilegge” e autisti senza patente

SULLO STESSO ARGOMENTO

Continuano i controlli degli agenti della polizia municipale contro il trasporto scolastico abusivo in diverse zone della città.

In prossimità dell’orario di entrata a scuola degli alunni si sono dislocate diverse pattuglie in quanto la sicurezza degli studenti rappresenta una priorità tanto da essere avviato il monitoraggio dei veicoli da parte degli agenti della polizia locale di Arzano con diversi sequestri e sanzioni.

La tecnica attuata dai conducenti è quella di creare più posti possibili per i passeggeri aggiungendo panchine e sedie in modo irregolare. All’occhio attento dei poliziotti coordinati dal comandante Biagio Chiariello, durante l’attività di identificazione, non è sfuggito che all’interno di una delle navette controllate erano state collocate delle panchine saldate con ulteriori 6 posti a sedere rispetto ai 9 passeggeri previsti.

    I bambini erano costretti a sedersi su panchine di fortuna installate al posto di sedili, all’interno del pulmino e adibite abusivamente al trasporto scolastico. Tale alterazione delle caratteristiche costruttive del veicolo, con l’installazione di sedili posteriori non omologati e mancanza di autorizzazione, rappresentano gravi violazioni e pertanto punite dal locale con l’applicazione di una sanzione pari a 9mila euro e il concomitante sequestro della carta di circolazione.

    Il veicolo è stato anche sottoposto a fermo amministrativo. Altri conducenti controllati, invece, sono stati sorpresi alla guida con patente scaduta e quindi anche in questo caso punti con l’ applicazione di sanzioni di cui al codice della strada per 5mila euro e il relativo sequestro del veicolo.

    Una attività ispettiva che sicuramente sarà fonte di sollievo per i tanti genitori preoccupati visto che hanno bambini in età scolare, dall’asilo alle superiori usufruiscono di tali navette private che si occupano principalmente del servizio di trasporto dedicato al tragitto casa-scuola e viceversa. Nei prossimi giorni il comando di polizia stradale intensificherà ulteriormente i controlli.

    Una decisione, quella di ricorrere alle navette private non in regola per gli alunni, mette a rischio non solo l’incolumità dei passeggeri in maniera esponenziale ma anche i pedoni visto che molte volte i gestori “improvvisati” sono privi di assicurazione o addirittura senza patente.

    P.B.



    LIVE NEWS

    Don Patriciello: “De Luca non mi ha dato la mano, ma l’avrei ignorato”

    Alla domanda se il governatore della Campania lo abbia...
    DALLA HOME

    Tragedia in Valtellina: morti tre giovani finanzieri

    Tragedia in Valtellina: 3 giovani finanzieri del Sagf perdono la vita durante un'esercitazione in montagna. Un'esercitazione di addestramento si è trasformata in tragedia questa mattina in Valtellina, dove tre giovani militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza (Sagf) hanno perso la vita precipitando da una parete rocciosa. I tre alpini,...

    ULTIME NOTIZIE

    TI POTREBBE INTERESSARE