The World of Interiors, focus sull’Archivio di Stato di Napoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il numero di aprile della rivista inglese ‘The World of Interiors’ ha scelto l’Archivio di Stato di Napoli come sfondo per un servizio fotografico che unisce l’antico e il moderno nel mondo dell’arredamento di design.

L’ambiente suggestivo del Monastero dei Santi Severino e Sossio, dove è ubicato l’Archivio, fa da cornice a splendide foto che mescolano elementi architettonici cinquecenteschi con mobili moderni dall’estetica audace e rivisitata.

La sinergia tra antico e moderno nell’Archivio di Stato di Napoli

    Con il titolo ‘Record Breakers’, che si traduce in ‘Primatisti’, l’articolo mette in risalto la fusione tra antico e moderno presenti nell’Archivio di Stato di Napoli. Attraverso diciotto pagine di immagini suggestive, la rivista cattura l’essenza dell’architettura e dell’arredamento di design, celebrando l’incontro fra passato e presente.

    Il connubio tra storico e contemporaneo: una prospettiva futura

    L’approccio stilistico di Gianluca Longo, descritto dall’articolo come la sua personale interpretazione artistica, sottolinea l’importanza di valorizzare il patrimonio storico e artistico italiano attraverso uno sguardo contemporaneo. L’Archivio di Stato di Napoli diventa così un punto di incontro tra passato e futuro, dove le proposte degli importanti designer di arredi si integrano armoniosamente con l’ambiente ricco di storia.

    La visione di ‘The World of Interiors’ su Napoli e il suo patrimonio artistico

    L’interesse di ‘The World of Interiors’ per l’Archivio di Stato di Napoli rappresenta un tributo alla ricchezza culturale e artistica della città. Oltre a valorizzare l’eredità storica dell’Archivio, la rivista mette in luce la capacità di Napoli di reinventarsi attraverso una fusione armoniosa tra tradizione e innovazione nel campo del design e dell’arredamento d’interni.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Napoli, ha solo 20 anni l’operaio morto nel cantiere della metro di Capodichino

    Napoli. Si va delineando lo scenario nel quale a...

    DALLA HOME

    Napoli, ha solo 20 anni l’operaio morto nel cantiere della metro di Capodichino

    Napoli. Si va delineando lo scenario nel quale a Napoli ha trovato la morte un giovane operaio Antonio Russo di soli 20 anni nel cantiere della linea della metro di Capodichino mentre altri due sono feriti di cui uno in gravi condizioni. Una treno per il trasporto di materiali per...

    Verso Napoli Lecce: Osimhen e Zielinski a parte, tendinopatia per Rrahmani

    Mattinata intensa di lavoro per il Napoli in vista dell'ultima partita di campionato contro il Lecce, che si disputerà domenica allo stadio Diego Armando Maradona alle ore 18. Gli azzurri si sono concentrati su attivazione e circuito di forza, concludendo la sessione con una partitella a campo ridotto. Victor Osimhen...

    CRONACA NAPOLI

    TI POTREBBE INTERESSARE