Napoli, arrestati i rapinatori “violenti” di Fuorigrotta e rione Traiano

SULLO STESSO ARGOMENTO

Arrestati grazie a un’indagine con giunta di Polizia e carabinieri due rapinatori violenti che “operavano” nella zona di Fuorigrotta e del Rione Traiano. Uno è finito in carcere e l’altro è stato posto agli arresti domiciliari.

Gli arresti su disposizione della Procura della Repubblica di Napoli sono stati eseguiti da personale della stazione dei Carabinieri di Fuorigrotta e del Commissariato di P.S. “San Paolo”.

I due arrestati, di 45 e 41 anni, risultano gravemente indiziati della commissione di due distinte rapine, perpetrate in Napoli il 5 ed il 7 gennaio 2024, nonché dei reati di lesioni personali ed indebito utilizzo di carte di pagamento.

    Le indagini sulle due rapine in cui sono coinvolti le due persone colpite dal provvedimento restrittivo hanno permesso di stabilire il quadro accusatorio a carico dei due grazie alla visione delle immagini delle telecamere pubbliche e private poste lungo le zone teatro dei colpi.

    Al termine delle formalità di rito, il 45enne è stato condotto, a disposizione dell’A.G., presso la casa circondariale di Poggioreale mentre il 41enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

    Il provvedimento eseguito è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e i destinatari della stessa sono persone sottoposte alle indagini e quindi presunte innocenti fino a sentenza definitiva



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    La Diocesi di Napoli rinnova convenzione con ‘La Paranza’ per la gestione delle catacombe

    Oggi è stato siglato un importante accordo tra l'Arcidiocesi di Napoli e la cooperativa sociale La Paranza, che riceve in esclusiva l'incarico di gestire e valorizzare le catacombe di San Gennaro, San Gaudioso e San Severo. Questa iniziativa si inserisce in un contesto più ampio di riqualificazione sociale e...

    Fedez rassicura tutti sui social: “Non so perché dicano che sono in fin di vita”

    Fedez ha smentito le voci allarmanti sul suo stato di salute attraverso un post su Instagram. "Non so perché stiano dicendo che sono in fin di vita," ha scritto il popolare rapper e influencer. "Ciao a tutti, volevo rassicurarvi che sto bene. Ho avuto qualche problema questo weekend ma...

    CRONACA NAPOLI