Torna ‘Malazè Off’ con il progetto Campi Flegrei Active e dieci nuovi eventi diffusi

SULLO STESSO ARGOMENTO

Dal 26 al 28 settembre il grande evento “archeoenogastronomico” con visite culturali, degustazioni e cooking class gratuite.

Otium, cultura, gusto e relax in dieci eventi diffusi, con otto itinerari e due incontri enogastronomici. Dal 26 al 28 settembre è in programma la XVII edizione di Malazè, che quest’anno diventa “Off”, con eventi, degustazioni di prodotti tipici e di vini, cooking class, organizzati in vigneti, siti archeologici, orti sociali, cantine, ristoranti, ville, masserie, grandi alberghi aperti al pubblico, nei comuni di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto, Napoli e l’isola di Procida.

«Malazè nasce nel 2006 per fare sistema – commenta l’ideatore Rosario Mattera – e negli anni è cresciuta in modo esponenziale, diventando un luogo di incontro e di confronto, che ha unito migliaia di persone, con l’intento comune di valorizzare e promuovere i Campi Flegrei. L’unione genera delle cose incredibili e pensiamo di esserci riusciti. Da tutta Italia e dall’estero accorrono per partecipare ai nostri eventi, confermando quanto il territorio flegreo sia un grande attrattore turistico. Questo Festival – Lab è un progetto promosso da “Campi Flegrei Active” in partnership con APS Malazè Laboratorio di Comunità».

    In mostra ci sono i prodotti tipici: pesce azzurro, cozze, pomodoro cannellino, cicerchie, mandarini, limoni di Procida, Falanghina, Piedirosso Flegrei e tanti altri, la cucina, i luoghi più suggestivi, con i loro patrimonio artistico, archeologico e ambientale. La manifestazione fa parte del progetto “Valorizzazione del Turismo Eno Gastronomico” dell’Agenzia Regionale per il Turismo della Campania ed è cofinanziato dal Piano di Sviluppo e Coesione della Regione Campania.

    “A partire dall’edizione 2024, Malazè è realizzata in collaborazione con “Campi Flegrei Active” il progetto di Destination Management che vede coinvolti gli operatori turistici flegrei – spiega il direttore Giulio Gambardella – Malazè è parte della nostra community e partecipare attivamente alla realizzazione di questa importante iniziativa permette di fare un ulteriore salto di qualità nel mondo del turismo e non solo. Negli anni la manifestazione è diventata infatti un grande laboratorio di idee e di innovazione territoriale”.

    L’obiettivo resta sempre quello di avvicinare quanta più gente possibile sia alla tradizione enogastronomica locale, sia alla conoscenza dei grandi e piccoli monumenti, della storia, dei miti e delle leggende.

    “L’enogastronomia, l’accoglienza e i beni culturali rappresentano un fattore determinante per lo sviluppo turistico del Paese – ribadisce Roberto Laringe Presidente Federalberghi Campi Flegrei – mettiamo in campo risorse e investimenti per migliorare i servizi turistici del territorio e realizzare un’offerta sempre più integrata, attraverso importanti momenti di promozione della destinazione Campi Flegrei come Malazè. Per offrire ai turisti il meglio, è necessario fare rete, ma anche uniformare l’offerta sotto un marchio di qualità e con alti standard, che tutti devono obbligatoriamente raggiungere”.

    Il primo evento diffuso, l’anteprima di “Malazé Off”, si è animata con il suggestivo “Nun vac ‘e press tour”, partito con la visita al Parco Archeologico Sommerso di Baia a bordo di Iris, la barca con chiglia di vetro di Lomar dreams, accompagnato da una colazione a base di marmellate e succhi di mandarino a cura di Spicchi flegrei, proseguito con la visita al vigneto Anfiteatro di Cantine del Mare per una degustazione dei vini delle DOC Camp Flegrei, pranzo al “Al Chiar di Luna” per degustare i piatti preparati con pesce azzurro, cozze dei campi flegrei, visita guidata presso il Parco Archeologico delle di Cuma accompagnati dalle guide di Turismo e Servizi, chiusura alle terme stufe di Nerone.

    Programma Malazè

    Giovedì 26 settembre dalle 10 alle 13 a Villa Avellino nel Rione Terra, la “III edizione del seminario-degustazione Prefillossera: salone dei vitigni a piede franco”.

    Venerdì 27 settembre dalle 18 alle 23 nella Masseria Sardo sul Lago d’Averno “Campi Flegrei in vetrina Road Tour” con l’Associazione Ristoratori Flegrei.

    Sabato 28 settembre (sei eventi nei Campi Flegrei e uno a Procida)

    Dalle 9:30 alle 13:30 a passeggio nell’oasi naturalistica degli Astroni, “Il gusto del cratere con le Cantine degli Astroni”.

    Dalle 9:30 alle 12:30 nell’Oasi naturalistica Monte Nuovo e Lago d’Averno, “Discesa agli inferi” organizzata con APS VISIT CAMPI FLEGREI tra castagneti e macchia mediterranea.

    Dalle 10 alle 12:30 “Passeggiata tra storia e tradizioni nei vicoli del borgo marinaro di Pozzuoli” con Turismo e servizi srl e focus sul pesce azzurro.

    Dalle 10 alle 13 l’itinerario “Bacoli, tra mito storie e vigneti” con APS Misenum.

    Dalle 10:30 alle 12 nella Villa del Torchio a Quarto “Vinarium: la storia del vino …dai Romani a oggi” con APS Artemide, cantine Carputo, cantine “Il IV Miglio”.

    Dalle 11 alle 13:30 nel Giardino dell’orco sul Lago d’Averno cooking class “Tra natura e tradizione, con cicerchia, erbe e ortaggi di stagione, Falanghina D.O.C. e Piedirosso D.O.C.”.

    Dalle 10 alle 12:30 “Procidando per orti, giardini e stradine tipiche dell’isola” con Associazione Vivara APS sull’isola di Procida.

    Info e prenotazioni: tel. 081 0900180 info@campiflegreiactive.com



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Napoli, ha solo 20 anni l’operaio morto nel cantiere della metro di Capodichino

    Napoli. Si va delineando lo scenario nel quale a...

    DALLA HOME

    Napoli, ha solo 20 anni l’operaio morto nel cantiere della metro di Capodichino

    Napoli. Si va delineando lo scenario nel quale a Napoli ha trovato la morte un giovane operaio Antonio Russo di soli 20 anni nel cantiere della linea della metro di Capodichino mentre altri due sono feriti di cui uno in gravi condizioni. Una treno per il trasporto di materiali per...

    Verso Napoli Lecce: Osimhen e Zielinski a parte, tendinopatia per Rrahmani

    Mattinata intensa di lavoro per il Napoli in vista dell'ultima partita di campionato contro il Lecce, che si disputerà domenica allo stadio Diego Armando Maradona alle ore 18. Gli azzurri si sono concentrati su attivazione e circuito di forza, concludendo la sessione con una partitella a campo ridotto. Victor Osimhen...

    CRONACA NAPOLI

    TI POTREBBE INTERESSARE