Camorra, la sorella don Peppe Diana: “Sua morte ha cambiato territorio”

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Con la scomparsa di don Peppe, il panorama territoriale è cambiato radicalmente. Oggi i giovani si sentono liberi, mentre in passato temevano persino di pronunciare la parola camorra. Il suo sacrificio ha portato una ventata di rinascita.”

Queste sono le parole di Marisa, sorella di don Peppe Diana, espressesi a LaPresse in occasione del trentesimo anniversario dell’omicidio di camorra a Casal di Principe, in provincia di Caserta.

“Vorrei dire ai giovani di continuare sulla strada tracciata da don Peppe, abbracciando i valori per cui lui ha lottato e per i quali ha perso la vita. Devono essere liberi, senza dover affrontare ostacoli o oppressioni”, ha aggiunto Marisa.

    “È importante che i giovani mantengano viva la memoria di mio fratello attraverso il loro impegno; altrimenti, tutto ciò sarebbe vano. Come familiari di vittime innocenti, frequentiamo le scuole per parlare con i ragazzi, perché non vogliamo che tragedie simili si ripetano. Il messaggio che mio fratello ci ha lasciato è di pace, amore e libertà.”


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Napoli, rissa spiaggia delle Monache. Autobus bloccati per la sosta selvaggia in via Posillipo

    Napoli. Giornata infernale quella trascorsa per cittadini e turisti...
    DALLA HOME

    Gasperini chiude al Napoli: “Sono legato all’Atalanta e lo sarò ancora”

    Gasperini: "Sono legato all'Atalanta e lo sarò ancora. Napoli? Farà una grande squadra". Gian Piero Gasperini ha confermato il suo legame con l'Atalanta dopo la vittoria per 3-0 contro il Torino. Il tecnico, accostato al Napoli nelle ultime settimane, ha ribadito la sua volontà di rimanere a Bergamo. Le parole di...

    ULTIME NOTIZIE

    TI POTREBBE INTERESSARE