Portici, badante russa picchia anziano invalido: “Sono il braccio destro di Putin e tu non sei nessuno”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Una badante russa di 48 anni è stata arrestata dai carabinieri a Portici per maltrattamenti in famiglia ai danni di un anziano invalido di 81 anni su una sedia a rotelle.

Lo aveva minacciato, oltre che picchiato varie volte perché chiedeva soldi per comprare alcol e ubriacarsi, dicendogli: “io sono il braccio destro di Putin e tu non sei nessuno”

I carabinieri sono intervenuti nella tarda serata su segnalazione della figlia della vittima, un uomo di 81 anni invalido al 100% e su una sedia a rotelle. A prendersi cura di lui c’è una badante russa di 48 anni. L’uomo, dopo l’ennesimo episodio di maltrattamenti, ha chiesto aiuto alla figlia. I carabinieri arrivano sul posto e sentono urlare una donna in lingua straniera, probabilmente russo.

    All’interno dell’appartamento, i militari trovano la donna russa che sta raccogliendo cocci in ceramica, mentre piatti rotti e urla accolgono i carabinieri. L’uomo invalido, nella sua stanza, sorride di sollievo alla vista dei carabinieri.

    La donna continua a urlare e a rinfacciare all’uomo che sia vivo solo grazie a lei, e prima di essere allontanata lancia una banconota da 20 euro in segno di spregio. Intanto arrivano anche i carabinieri della sezione radiomobile che notano che la donna è palesemente ubriaca.

    L’anziano racconta ai carabinieri che la donna voleva del denaro, ma lui si era rifiutato, scatenando l’ira della badante. La donna ha scagliato dei piatti in faccia all’uomo, ferendolo al polso. Questo non era il primo episodio di violenza da parte della donna.

    Dal 2022, la badante si prendeva cura dell’uomo ed era spesso violenta a causa dell’alcol. Oltre agli atteggiamenti vessatori, aveva rubato denaro dall’uomo e lo aveva minacciato, fingendo di essere il braccio destro di Putin.

    Il 118 è intervenuto per curare l’uomo, mentre la donna è stata arrestata e dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia. La donna è stata sottoposta a perquisizione e nella sua borsa è stata trovata una bottiglia di vodka.



    LIVE NEWS

    Don Patriciello: “De Luca non mi ha dato la mano, ma l’avrei ignorato”

    Alla domanda se il governatore della Campania lo abbia...
    DALLA HOME

    Tragedia in Valtellina: morti tre giovani finanzieri

    Tragedia in Valtellina: 3 giovani finanzieri del Sagf perdono la vita durante un'esercitazione in montagna. Un'esercitazione di addestramento si è trasformata in tragedia questa mattina in Valtellina, dove tre giovani militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza (Sagf) hanno perso la vita precipitando da una parete rocciosa. I tre alpini,...

    ULTIME NOTIZIE

    TI POTREBBE INTERESSARE