Pomigliano, Rinascita chiede maggiori controlli sulle attività edilizie a tutela della legalità

SULLO STESSO ARGOMENTO

Pomigliano d’Arco. “Sono in corso sul territorio comunale diversi interventi edilizi che, in alcuni casi, comportano la realizzazione di edifici che appaiono di dimensioni abnormi rispetto a quelli pre-esistenti»”.

È quanto affermato in un comunicato del movimento politico Rinascita. “Riteniamo necessario – continua la nota diffusa sui canali social e attraverso un manifesto che in queste ore è stato affisso in città – che tutte le autorità competenti in materia di controllo del territorio e di tutela della legalità, provvedano ad effettuare le dovute verifiche per accertare che tali attività siano svolte in conformità alle leggi e alle norme edilizie ed urbanistiche vigenti”.

La comunicazione si inserisce all’interno del dibattito attualmente in corso in città dopo il sequestro, da parte delle autorità giudiziarie, di una serie di cantieri di edilizia residenziale realizzati per lo più tra il 2018 e il 2020 su cui in questi giorni si sta esprimendo l’autorità giudiziaria.

    “In particolare – chiedono i militanti del principale partito d’opposizione pomiglianese – che siano rispettati la legge Regione Campania n. 19/2019 e ss. mm. (Piano Casa); il regolamento edilizio e le NTA (norme tecniche di attuazione del piano urbanistico) vigenti; le distanze da strade e confini; il vincolo edilizio del numero massimo di piani realizzabili; i limiti di densità edilizia prescritti dal D.M. 1444/1968 e le altezze dei fabbricati”.

    “La tutela dell’integrità e della salubrità del territorio – conclude il manifesto – sono interessi preminenti della collettività ed è dovere della Pubblica Amministrazione garantire il rispetto delle norme in materia urbanistica ed ambientale”.

    Tutte le informazioni sulle attività di Rinascita sono disponibili alle pagine social ufficiali: www.facebook.com/rinascita.pomigliano/ e www.instagram.com/rinascitapomigliano/


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Arrestato Marco Di Nunzio: autore del falso testamento di Berlusconi

    Arrestato Marco Di Nunzio: l'imprenditore torinese al centro della...
    DALLA HOME

    Arrestato Marco Di Nunzio: autore del falso testamento di Berlusconi

    Arrestato Marco Di Nunzio: l'imprenditore torinese al centro della vicenda del "falso testamento colombiano" di Silvio Berlusconi, è stato arrestato in Colombia. Lo rende noto la Procura di Milano, che ha concluso le indagini preliminari a suo carico. Di Nunzio, 56 anni, è accusato di aver redatto "tre diversi falsi...

    Incendio a Pollena Trocchia: in fiamme negozio prossimo all’apertura

    Incendio a Pollena Trocchia: i carabinieri indagano su quanto accaduto,un quarto d'ora prima della mezzanotte di ieri. I militari dell'Arma sono intervenuti, dopo la segnalazione al 112, in viale Europa 60 per un incendio in corso. Arrivati sul posto insieme con i vigili del fuoco, hanno verificato fiamme all'esterno di un'attività...

    CRONACA NAPOLI

    TI POTREBBE INTERESSARE