SERIE A

Il Napoli torna a fermarsi: pari con il Torino. E la rincorsa Champions si complica

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un pari che scontenta tutti e che soprattutto rende sempre più ardua la rincorsa ad un posto Champions. Il Napoli non va oltre l’1-1 contro il Torino: la rete del momentaneo vantaggio firmata da Kvaratskhelia dura appena 4′ ed è Sanabria, in rovesciata, a fissare il punteggio sul pari finale.

PUBBLICITA

Calzona lancia Ostigard dal 1′ al fianco di Juan Jesus, a difesa della porta del solito Meret. I terzini sono Di Lorenzo e Mario Rui, preferito a Olivera. A centrocampo si ricompone il trio Anguissa-Lobotka-Zielinski mentre Politano e Kvaratskhelia sono gli esterni d’attacco a supporto di Osimhen.

Juric (squalificato) risponde con il suo 3-4-1-2: tra i pali Milinkovic-Savic, Buongiorno leader del trio difensivo completato da Masina e Djidji. Bellanova e Rodriguez gli esterni di centrocampo, sulla mediana Linetty e Gineitis. Vlasic si schiera sulla trequarti a supporto di Zapata e della sorpresa Pellegri.

Politano inventa, Kvara spreca. Al 45′ tra Napoli e Torino è 0-0

Azzurri che partono forte anche grazie ad un ispirato Politano. L’esterno semina il panico con una serie di dribbling e uno di questi, al 14′, mette in porta Kvaratskhelia: il georgiano però spreca a tu per tu con Milinkovic-Savic, bravo a fare muro in uscita e deviare in corner. Al 24′ ci prova Osimhen di testa su corner: il nigeriano svetta in mezzo a due ma il pallone finisce a lato di poco.

Squillo granata al 28′: una disattenzione tra Lobotka e Zielinski libera Zapata che calcia forte dal limite, gran risposta di Meret in tuffo a salvare il risultato. Segue una fase a ritmi più bassi, nella quale vengono ammoniti i due attaccanti, proprio Zapata da una parte e Osimhen dall’altra.

L’ultima grande chance del primo tempo ce l’ha però il Napoli, al 43′, ancora con Kvaratskhelia. Bravo anche in questo caso Politano che dalla destra pesca il georgiano con un cross morbido, bel colpo di testa in tuffo del numero 77 che trova però la grande risposta di Milinkovic-Savic. Si va a riposo sullo 0-0.

Tutto in 4′: apre Kvara, pareggia Sanabria. Pari tra Napoli e Torino

Ritmi bassi ad inizio ripresa: i primi 15′ scarseggiano di emozioni, ci prova il solito Politano da fuori e Anguissa su lancio di Osimhen, ma nulla di fatto. Il match si accende quindi al 61′: gran contropiede degli azzurri, lanciato e concluso da Kvara che riceve in area il cross di Mario Rui e al volo con il piatto batte Milinkovic-Savic per l’1-0.

La risposta del Toro arriva all’improvviso, dopo appena 4′: Zapata stacca di testa su corner, doppio rimpallo in area e il pallone diventa buono per il neo entrato Sanabria, che tutto solo in rovesciata da due passi beffa Meret per il pari immediato. Primi cambi per Calzona che inserisce Traorè e Raspadori.

Il Napoli ci prova a testa bassa nella mezz’ora finale: Kvara è tra i più ispirati e insidia Milinkovic-Savic da fuori, ci prova anche Osimhen da posizione defilata. Il nigeriano protesta quindi due volte per dei contatti in area, non sanzionati da Orsato, che fanno infuriare anche tutto il Maradona. Il Toro resiste: finisce 1-1.


Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Sabato 25 maggio alle ore 12:00 verrà inaugurata "Victor", l'opera permanente dell'artista Nicholas Tolosa, in via Domenico Cirillo 65 a Napoli. Curata da Massimo Sgroi, l'opera farà parte del progetto "Viviacirillo" ideato da Felice Riccardi. L'installazione sarà esposta in modo permanente e accompagnata da...

Prossima Partita

Classifica

IN PRIMO PIANO

Ultime Notizie

Assoagenti a De Laurentiis: “Denunci i procuratori che fanno ricatti”

Napoli. L'Assoagenti replica alle accuse di Aurelio De Laurentiis, definendole "dichiarazioni offensive e discriminatorie" e chiedendo al presidente del Napoli di denunciare i procuratori rei di ricatto. "Invitiamo De Laurentiis a denunciare gli autori di questi ricatti, se ne ha le prove", si legge in una nota dell'associazione. "In caso contrario, le sue parole saranno considerate lesive della categoria degli...