Napoli, scoperta una maxi evasione fiscale di 300 milioni di euro: 8 arresti e 59 indagati

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un’operazione congiunta della Procura Europea (EPPO) di Bologna, Napoli e Roma ha portato allo smantellamento di un sodalizio criminale dedito all’evasione dell’IVA sul commercio di prodotti energetici in Italia.

L’operazione, denominata “Fuel family”, ha portato all’esecuzione di misure cautelari personali nei confronti di 8 persone, tra cui i vertici del sodalizio. Contestualmente, sono stati sequestrati beni per circa 300 milioni di euro a 59 persone fisiche e 13 imprese.

L’indagine ha svelato un’associazione per delinquere composta da almeno 10 persone, con ramificazioni in Italia e all’estero, che avrebbe commesso una frode all’IVA nel settore dei carburanti per oltre 1 miliardo di euro, evadendo l’imposta per oltre 260 milioni.



    Il modus operandi dell’organizzazione

    Il carburante, proveniente principalmente da Slovenia e Croazia, veniva commercializzato in Italia attraverso una filiera di 41 società “cartiere” fittizie in Campania e Lombardia, che non versavano l’IVA. Al vertice della filiera vi era una società con sede a Rovigo e deposito fiscale a Magenta (MI).

    Oltre all’evasione dell’IVA, è stato accertato il riciclaggio di oltre 35 milioni di euro: i proventi illeciti venivano trasferiti su conti correnti di società ungheresi e rumene, poi prelevati in contanti e consegnati ai promotori del sodalizio.

    Prezzi concorrenziali illeciti

    Grazie all’evasione dell’IVA, il sodalizio poteva praticare prezzi illecitamente concorrenziali ai distributori stradali, applicando un sistematico “sottocosto”.

    L’operazione è stata condotta dai Nuclei di Polizia Economico-Finanziaria di Verbania, Rovigo, Roma, Napoli e Caserta, in collaborazione con il Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata e il II Gruppo Napoli.

    @riproduzione riservata


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    La Giunta comunale ha dato il via libera ai lavori di messa in sicurezza di un settore delle gradinate della Curva B inferiore dello stadio Maradona. Questa decisione è stata presa in seguito al riscontro di alcuni avvallamenti dei gradoni, che hanno evidenziato la necessità di interventi urgenti. Il progetto...
    Il Giudice dell'Udienza Preliminare di Salerno ha emesso una condanna di due anni e dieci mesi di reclusione per Salvo Gregorio Mirarchi, 32 anni di Montepaone. Mirarchi è stato ritenuto responsabile delle minacce di morte contenute in una lettera inviata nel gennaio del 2023 alla Procura della Repubblica di Catanzaro,...
    Il Barcellona non accetta la sconfitta nel "Clasico" contro il Real Madrid e si prepara a chiedere la ripetizione della partita persa ieri per 3-2. La decisione è stata presa in seguito al controverso gol fantasma di Lamine Yamal, un episodio che potrebbe aver cambiato le sorti del match. Il...
    Il Napoli, tra un risultato deludente e l'altro, ha ripreso oggi nel pomeriggio gli allenamenti presso l'SSCN Konami Training Center di Castel Volturno in preparazione del prossimo match di campionato contro la Roma, in programma domenica allo Stadio Maradona alle 18:00. I giocatori si sono concentrati sul campo 2, iniziando...

    IN PRIMO PIANO