Napoli, arriva il profumo ‘o Liò: ispirato al defunto boss di Forcella, Carmine Giuliano

SULLO STESSO ARGOMENTO

Arriva il profumo ‘O Liò’. Si avete letto bene: è la linea di profumo ispirata al defunto boss di Forcella, Carmine Giuliano, detto o’ lione, famoso per le sue foto con Maradona nella vasca da bagno a forma di conchiglia.

La produzione è della figlia Nunzia Giuliano, che in questi giorni sta spopolando su Tik tok con una serie di video in cui presenta il prodotto.

“A voi che state dimostrando tanto amore, tanto affetto, tanto rispetto e stima nei confronti di mio padre e nei miei confronti. Perché voi acquistando questo profumo state dando rispetto a mio padre. perché voi avete ricevuto rispetto dal mio papà. Leggo bei commenti, leggo belle parole, leggo bei messaggi frutto di quello che il mio papà ha seminato.

E voi siete una prova evidente. Perché magari sarebbe scontato che io dica un grande uomo, un grande papà. Sono la figlia, ci sta. Ma voi siete il popolo, la bocca della verità. quindi leggere le vostre parole, leggere i vostri commenti, tutti positivi, per me è un onore. Veramente”.

Dice Nunzia Giuliano nel video di presentazione legato a un secondo video in cui annuncia con soddisfazione il “sold out” della seconda produzione e che è in arrivo anche un terzo blocco di profumi da mettere in vendita e inviata i suoi tantissimi followers a contattarla in privato.

Nunzia Giuliano è figlia di Carmine Giuliano e Amalia Stolder

Nunzia Giuliano, è la figlia del defunto boss del rione Forcella Carmine, scomparso all’età di 52 anni nel 2004 per una malattia e di Amalia Stolder (sorella del boss Raffaele Stolder, noto rapinatore ed uno dei più esperti delle rete fognaria di Napoli) deceduta nel 2011.

@riproduzione riservata

 




LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE